All’azienda di Briona VinoinVigna il premio per la Sostenibilità ambientale di Cna

L'impresa fondata nel 2018 si è aggiudicata il prestigioso riconoscimento per l'area Nord Ovest, giunto alla sua sesta edizione, promosso a livello nazionale dall'organizzazione di categoria

E’ un’azienda giovane in tutti i sensi – è stata fondata infatti nel 2018 e il suo titolare è il ventottenne Luigi Menaggia – la vincitrice della sesta edizione del premio “Sostenibilità ambientale” di Cambiamenti per l’area Nord – Ovest (Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta), iniziativa promossa da Cna a livello nazionale.
Il premio ha come scopo la valorizzazione le migliori stat – up italiane nate negli ultimi quattro anni, con un particolare riferimento a quelle che hanno saputo promuovere il territorio e le comunità. La consegna del riconoscimento è avvenuta lo scorso 18 novembre a Torino presso il teatro Juvarra.

Menaggia, sommelier con altre esperienze imprenditoriali nella vicina Lombardia, ha illustrato la sua attività, caratterizzata da un particolare modello che «collega cantina e utente attraverso una vera esperienza, offrendo online pacchetti enoturistici utilizzando la tecnologia come catalizzatore». In sostanza, ai clienti viene data la possibilità di possedere virtulmente una cantina, permettendo loro di contribuire alla produzione de lvino che sarà poi consumato.


Per Lorenzo Bontempi, coordinatore di Cna Giovani imprenditori Piemonte Nord, «Cambiamenti è un’occasione offerta dalla nostra associazione in cui artigiani, piccole imprese e start up hanno la possibilità di presentare le proprie imprese innovative e di confrontarsi su idee ed esperienze in un ambiente stimolante e con un impegno encomiabile nonostante le difficoltà dell’attuale momento storico», mentre per la presidente di Cna Giovani imprenditori Piemonte Nord, Melissa Gambaro, «queste imprese ci dimostrano che siamo pronti a raccogliere le sfide del presente e del futuro. Occorre però – non ha mancato di evidenziare – un cambio di passo, perché è necessario che le giovani imprese siano al centro degli obiettivi della politica economica. Come Giovani imprenditori di Cna abbiamo già presentato in diverse occasioni le nostre proposte, articolate e concrete, che riguardano in primo luogo la necessità di mettere mano al sistema della formazione, della finanza sostenibile e della burocrazia. Creando un sistema snello di incentivi, in grado di premiare i percorsi di transizione e di riqualificazione».

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Luca Mattioli

Luca Mattioli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Sezioni