Via Goito, parte la ristrutturazione. Trasferita l’ultima famiglia che non voleva andarsene

L’intervento sulle case popolari fa parte del Bando periferie per un appalto da 7 milioni di euro

La ristrutturazione completa della casa popolare di via Goito al civico 3 è finalmente pronta a partire. Dopo sei mesi trattativa, infatti, anche l’ultima famiglia, composta da madre e figlio, è stata trasferita. «Si tratta di due persone adulte che avrebbero voluto restare nel loro appartamento anche durante lo svolgimento dei lavori – commenta l’assessore alle Politiche Sociali Franco Caressa -. Ovviamente non sarebbe stato possibile e finalmente, prima di Ferragosto, siamo riusciti a covincerli a uscire. A loro è stata assegnata una casa, di proprietà di Atc, in corso Italia e il trasloco è fissato per il 1 settembre».

I lavori, infatti, avrebbero dovuto iniziare a gennaio, ma a luglio ancora nulla si era mosso; solo un ponteggio di grandi dimensioni per cui è stato necessario istituire il divieto di sosta.

L’intervento fa parte del Bando periferie: un appalto da 7 milioni di euro, in cui rientrano anche il recupero dell’ex serra di via Sforzesca con la creazione di nuovi alloggi residenziali e la ripavimentazione di piazza Pasteur. L’intero pacchetto è stato affidato nel 2020 tramite gara alla Notarimpresa. La ristrutturazione dovrebbe essere pronta in due anni.

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *