Vaccini, medici di base in prima linea al centro prelievi di Arona

Vaccini, medici di base in prima linea al centro prelievi di Arona. Prosegue la stretta collaborazione tra Asl, medici di medicina generale e sindaci del territorio per realizzare ulteriori ambulatori vaccinali, favorire l’accesso della popolazione e velocizzare la somministrazione dei vaccini. Oggi, lunedì 12 aprile è stato attivato il nuovo spazio gestito dai medici di base al centro prelievi di Arona, satellite del Centro Vaccinale ASL attivo al Palagreen.

«Qui si potranno vaccinare tutti i residenti del territorio, indipendentemente dal medico presente in turno. L’Asl ha messo a disposizione dei Medici di Medicina Generale aderenti al progetto tutto il necessario per contribuire a dare ulteriore impulso alla campagna vaccinale» afferma Marco Cairo, medico di medicina generale e coordinatore del gruppo.

La Casa della Salute di Arona diventa un grande ambulatorio, dunque, dove si potrà vaccinare chiunque rientra nelle categorie assegnate (per il momento 70-79 anni e 60-69 anni che hanno fatto la preadesione sul sistema regionale), in sicurezza, celerità e con gli spazi adeguati. I medici turnano da lunedì a venerdì dalle 15 alle 19, sabato e domenica dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 18. Sono previste circa 450 vaccinazioni settimanali.

«La possibilità di poter utilizzare la sede del punto prelievi di via Fogliotti che, all’inizio della campagna vaccinale, è stata la prima sede di somministrazione vaccini per gli operatori della sanità, è stata sempre tenuta presente. Occorreva trovare professionisti in grado di poterla far funzionare – dichiara Bartolomeo Ficili, direttore distretto Area Nord -. La disponibilità dei medici, a partire da coloro che prestano servizio alla Casa della Salute/CAP di Arona, che hanno aderito entusiasticamente all’iniziativa, è stata il punto di svolta. Presso la sede sono già disponibili altre risorse professionali (infermieri e amministrativi) che contribuiranno alla gestione del centro vaccinale ed alla registrazione dei dati nel Sistema Informativo Regionale. Da aggiungere il supporto del volontariato (Volontari AVO) per l’accoglienza degli utenti».

«Ringrazio tutti coloro che si stanno impegnando in maniera encomiabile per alzare il ritmo della campagna vaccinale nel nostro territorio – dichiara il direttore generale della Asl, Arabella Fontana -: personale ASl (dipendente, convenzionato o assunto con contratti a tempo determinato o libero professionale), volontari, amministrazioni comunali. In questa particolare occasione desidero sottolineare il valore aggiunto apportato alla campagna vaccinale proprio dai Mìmedici di base, risorsa che ritengo fondamentale per cambiare definitivamente passo».

Gli spazi sono stati adattati a tempo di record al piano terra dell’edificio di Via Fogliotti e coincidono con l’area del centro prelievi dove risultano disponibili zona di attesa, più box con poltrona, una stanza per l’osservazione post-somministrazione, la postazione informatica utile alla registrazione in piattaforma telematica, una zona di preparazione delle dosi con frigorifero.


Leggi anche

Vaccini Asl, Fontana: «Servono medici, spero nei nuovi 20 neolaureati». Media di 2.200 dosi al giorno

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: