Vaccini, corrono terze dosi e bambini ma Novarese più lento dell’Italia

Nell'Asl No vaccinato con ciclo completo l'86,9% degli over 12 (in Italia 88,3%) ma il 9,7% è ancora senza dosi. Nelle ultime tre settimane raddoppio di vaccinati terza dose con maggiore incremento tra i giovani 12-19 anni e 2.353 nuovi vaccinati (-7,5% di no vax) ancora soprattutto tra i giovani. Tra i bambini 5-11 anni vaccinato il 25,4% (in Italia 34,3%), in tutto oltre 5mila; e oltre 2mila sono in lista d'attesa. Trecate (11,4%), Arona (10,8%) e Novara (10%) le città con più non vaccinati

Vaccinazioni lente nel Novarese sia per i ragazzi e adulti, tra cui si fanno soprattutto le dosi “booster”, che per i bambini in fascia pediatrica, pur con numeri più che raddoppiati in tre settimane. Lo rivelano gli ultimi dati sull’andamento vaccinale contro il Covid resi noti dall’Asl Novara e riferiti allo scorso 4 febbraio. Il Novarese va comunque leggermente meglio dell’intero Piemonte, che è al 17° posto tra le Regioni italiane per percentuale di vaccinati con almeno due dosi e al 10° posto per presenza di non vaccinati fra le persone con 12 anni o più (secondo i dati del Commissario straordinario al 6 febbraio). Il distretto di Novara mostra i dati vaccinali più bassi dell’Asl No.

VACCINAZIONI, SOPRATTUTTO TERZE DOSI

Nelle ultime tre settimane (il confronto è con la precedente rilevazione del 13 gennaio) è quasi raddoppiato il numero di vaccinati con la terza dose (ora a quota 195.316 nel territorio Asl Novara, +61.897) e l’aumento più significativo è nella fascia dei più giovani (12-19 anni) con un dato più che quadruplicato (da 905 a 4.429) in una fascia che vede già il 78,2% di vaccinati con ciclo completo, tra cui il 20,4% ha la dose “booster”.

Nello stesso periodo è continuato anche a diminuire il numero dei non vaccinati (-7,4% su tre settimane prima), con 2.353 nuovi vaccinati, in particolare fra i giovani (506 fra 12-19 anni e 447 fra 20-29 anni) ed anche tra gli ultracinquantenni (443 fra 50-59 anni).

Su una platea di 305.240 novaresi over 12 vaccinabili quelli raggiunti con ciclo completo sono 265.293 e quelli con almeno una dose 275.683. Di conseguenza i non vaccinati sono 29.557.

NOVARA RESTA LONTANA DALLA MEDIA ITALIANA

I progressi tuttavia lasciano il Novarese ancora lontano dai valori raggiunti a livello nazionale: guardando alla popolazione over 12 ad essere vaccinato con ciclo completo è l’86,9% dei novaresi, l’86,7% dei piemontesi ma la media italiana è dell’88,3%. Tra i più giovani (12-19 anni) è vaccinato il 78,2% dei novaresi, il 77,9% dei piemontesi ma in Italia la media è al 79,8%. La terza dose è già stata iniettata al 64% dei novaresi, al 66,9% dei Piemontesi (la nostra regione è tra le prime per somministrazioni “booster”) e al 64,8% degli italiani.

Sull’altro versante i novaresi non vaccinati sono il 9,7%, i piemontesi il 9,8% ma la media italiana è all’8,8%. Ancora senza vaccino nel Novarese soprattutto i più giovani (il 14,9% dei 12-19 anni) poi i 30-39 anni (12,4%) e i 40-49 anni (11,4%). A livello piemontese e italiano la classe dei quarantenni mostra meno vaccinati di quella dei trentenni.

LENTE ANCHE LE VACCINAZIONI PEDIATRICHE

Situazione analoga anche per i bambini tra 5 e 11 anni: nel Novarese vaccinato il 25,4% (in Piemonte 25,1%, ma in Italia 34,3%) di cui il 18,3% con la prima dose e il 7,1% con la seconda (in Piemonte seconda dose al 10,7%, in Italia al 18,4%). Nei comuni dell’Asl Novara si tratta di 3.707 bambini con la prima dose e 1.448 già con la seconda, in tutto 5.155: un bel progresso rispetto al 13 gennaio quando il totale era di 1.884 vaccinati.

Il percorso è comunque lungo perché la platea è di 20.297 bambini e, oltre ai già vaccinati, ve ne sono altri 2.186 con appuntamento o richiesta di vaccinazione. L’Asl Novara sottolinea che l’adesione – tra vaccinati e in attesa – è oggi al 36,2%.

PIU’ VACCINATI NELLA BASSA, NOVARA INDIETRO

Sul territorio novarese la maggior presenza di vaccinati con ciclo completo è nel distretto Sud, la Bassa, con l’87,3%, davanti al distretto Nord (86,6%) e al distretto Urbano, cioè il capoluogo (86,6%). Guardando ai non vaccinati è infatti il distretto del capoluogo a registrarne ancora il 10%, poi il Nord con il 9,7% e il Sud con il 9,3%.

Nella fascia di età pediatrica (5-11 anni) è il distretto Nord a registrare più bambini vaccinati (27,8%), poi il Sud (24%) e infine Novara (23,2%).

Tra i Comuni sono Mandello Vitta (91,7%), Cressa (91,2%) e Casalbeltrame (91%) a vantare il maggior numero di vaccinati con ciclo completo. Tra i centri maggiori si contano Cameri (87,9%), Galliate (87,7%), Oleggio (87,2%), Novara (86,6%) e Borgomanero (85,9%).

La maggior presenza di non vaccinati è a Castellazzo Novarese (13,9%), Pisano (13,6%) e Lesa (12,8%). Tra i centri maggiori Trecate (11,4%), Arona (10,8%) e Novara (10,0%).

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Antonio Maio

Antonio Maio

Nato a Lecco il 26 febbraio 1957, vive a Novara dal 1966. È sposato e ha un figlio. Iscritto all'ordine dei giornalisti il 30 aprile 1986 ha svolto la professione quasi esclusivamente ai nove settimanali della Diocesi di Novara fino a diventarne direttore nel settembre 2005, carica mantenuta fino a tutto il 2016.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL