Vaccini, la provincia di Novara sfiora quota 46 mila. In Piemonte sono 689.387

In Piemonte i vaccini somministrati sono 689.387 di cui 454.286 prime dosi e 235.101 seconde. Sul territorio dell’Asl Novara sono 45.977 di cui 32.196 prime dosi e 13.781 seconde. I dati sono aggiornati al 23 marzo e sono stati comunicati oggi, giovedì 25 marzo, durante la commissione Sanità della Regione dal commissario alla campagna vaccinale Antonio Rinaudo il quale ha anche lamentato la poca disponibilità di dosi e le indicazioni non sempre chiare sulle categorie da vaccinare.

Il report sulla progressione del piano vaccinale è stato trasmesso indicando i dati suddivisi per Asl di competenza come da richiesta dei consiglieri del Pd: «Da inizio pandemia chiediamo un aggiornamento puntuale dei dati su contagi e vaccinazioni – afferma il vice presidente della commissione Domenico Rossi -. In Piemonte da oltre un anno esistono solo le veline ufficiali della giunta, nemmeno noi consiglieri di minoranza abbiamo accesso ai dati e per assolvere le nostre funzioni di verifica e controllo. Il Piemonte ha delle performance nella media a livello nazionale ma non è con la politica degli annunci che si risolvono i problemi che sono sotto gli occhi di tutti. Siamo perciò convinti che non sia solo un problema di dosi disponibili, ma di personale da reclutare e organizzazione sul campo, soprattutto nei giorni in cui il Governo chiede uno sforzo maggiore e anche le 20.000 rischiano di rivelarsi insufficienti con l’arrivo di Johnson & Johnson. Servirà una capacità di 36.000 somministrazioni giornaliere. E in questo caso è stato il dottor Pietro Presti, coordinatore strategico Cvid 19, a confermare che per raddoppiare la performance servirà triplicare gli sforzi organizzativi e serve necessariamente maggiore personale».

Di seguito le dosi somministrate sul territorio di Novara.

Personale sanitario: totale 17.510, 8.890 (prima dose), 8.620 (seconda dose)

Rsa, strutture residenziali e semiresidenziali: totale 6164. Ospiti: totale 3.351, 1.750 (prima dose), 1.601 (seconda dose). Personale: totale 2.813, 1.480 (prima dose), 1.333 (seconda dose)

Vaccinazioni Over80 – Trasportabili: totale 17.059, 13.510 (prima dose), 3.549 (seconda dose). Nei dati delle somministrazioni a Over80 non sono conteggiate le 21 mila somministrazioni eseguite a soggetti nella medesima fascia di età ma residenti in RSA.

Vaccinazioni Over80 – Non Trasportabili: totale 534, 515 (prima dose), 19 (seconda dose)

Forze dell’Ordine: 1.830 tutte prime dosi

Personale Scolastico: 5.223 tutte prime dosi

Protezione Civile: 205 tutte prime dosi

Preadesioni in corso di vaccinazione: totale 31.773. Personale scolastico 7.322, over 80 23.924, protezione civile 527.

Nuove preadesioni: totale 25.125. Soggetti estremamente vulnerabili e con grave disabilità: 8.261, conviventi di soggetti ad alto rischio: 2.329, soggetti con età compresa tra 70 e 79 anni: 14.535.
Il 26 marzo è in programma l’avvio delle vaccinazioni sui soggetti estremamente vulnerabili e il 28 nella fascia d’età 70-79 copn priorità ai 75-79 anni.

Non sono ancora disponibili i numeri delle adesioni dei medici in pensione, che arriveranno lunedì 29 marzo mentre quelle dei medici di medicina generale sono 1.250 circa su quasi 3.000 totali. Di questi, 800 hanno dato disponibilità per i centri vaccinali e 450 a vaccinare nei propri studi.

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: