«Un aiuto a imprenditori e famiglie, rateizzazione delle imposte»

«Un aiuto a imprenditori e famiglie, rateizzazione delle imposte». Nella diretta facebook di stasera il sindaco di Novara, Alessandro Canelli, si è concentrato sul tema dell’economia. «Stiamo aspettando le deliberazioni di Regione e governo – ha detto. Tramite l’Anci (associazione nazionale comuni italiani, ndr.) abbiamo inviato le nostre richieste al governo per andare incontro alle difficoltà degli esercizi commerciali, quelli, ad esempio, che devono pagare l’affitto e non ce la fanno cercando di non mettere troppo in difficoltà i proprietari; rateizzare le imposte comunali come la tari o l’imu in modo da gravare il meno possibile sui cittadini; sospendere il canone alle società sportive che usufruiscono degli impianti comunali. Tutto questo mantenendo un equilibrio generale tenendo in piedi l’assetto generale del bilancio comunali. Sono azioni, infatti, che possiamo mettere in atto solo con risorse aggiuntive dello Stato».

 

 

Stretta sulle misure contenitive: «Siamo in attesa delle decisioni del governo – ha proseguito – ma è molto probabile che si vada nella direzione della chiusura totale. Un’ulteriore stretta è necessaria per obbligare le persone a restare a casa limitando uscite, spostamenti e attività: è l’unica soluzione per diminuire l’impatto di questo virus. Anche gli uffici postali si stanno riorganizzando per rimodulare le aperture. Lancio un appello soprattutto ai giovani che possono essere veicolo di trasmissione: state attenti a mantenere i comportamenti adeguati, fate un sforzo per aiutarci. Il periodo è difficile, serve spirito di sacrificio, senso d unità e lavorare insieme per raggiungere i risultati».

Canelli ha poi annunciato che oltre all’iniziativa della gratuità dei mezzi pubblici per gli operatori sanitari, sono state sospese le verifiche degli ausiliari della sosta su tutta l’area a pagamento limitrofa all’ospedale.

«Abbiamo fatto un accordo con un’azienda per il rifornimento immediato di 2000 mascherine e poi altre 1000 -ha continuato – in modo da soddisfare tutte quelle persone che sono esposte come vigili, operatori che svolgono un lavoro di front office come l’ufficio anagrafe, anche se dalla prossima settimana attiveremo il servizio on line, operatori dell’Assa e autisti della Sun».

Infine il sindaco ha ricordo le campagne di solidarietà aperte sulla piattaforma gofundme oltre ai conti correnti di ospedale e Asl sui quali è possibile devolvere una donazione in denaro.

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: