Terza dose 40-59enni anticipata al 22 novembre. Da lunedì le somministrazioni

Prenotazioni sul portale della Regione o in farmacia anche per il personale sanitario

Una nota della struttura commissariale del generale Figliuolo giunta in serata ha anticipato dal 1 dicembre al 22 novembre la possibilità di iniziare la somministrazione della terza dose per la fascia di età 40-59 anni. Alla luce di questo via libera la Regione Piemonte ha immediatamente riprogrammato l’avvio della dose aggiuntiva per questa nuova categoria d’età.

A partire da domenica 21 novembre, dunque, coloro che lunedì prossimo avranno già maturato sei mesi dal completamento del ciclo vaccinale, periodo richiesto per poter ricevere la terza dose, potranno prenotarla sul portale www.ilPiemontetivaccina.it, in modo da dare il via alle somministrazioni già l’indomani 22 novembre.

Per coloro che hanno dai 40 ai 59 anni resta valida, sempre da lunedì prossimo, anche la possibilità di prenotare la terza dose in una delle farmacie aderenti a cominciare da 15 giorni prima del termine esatto di sei mesi dal completamento del ciclo vaccinale, mentre chi ha già maturato i 180 giorni potrà fare la terza dose in farmacia già da lunedì prossimo.

Inoltre è attiva la possibilità per le farmacie di somministrare la dose “booster” nei confronti degli operatori sanitari, anche di età inferiore a 60 anni, per tutti coloro che operano presso le strutture sanitarie e socio-sanitarie pubbliche e private in Regione Piemonte.

Le persone appartenenti a tale categoria che hanno già completato il percorso vaccinale da almeno 6 mesi potranno rivolgersi alla Farmacia attestando il possesso dei requisiti. Sono ricompresi le seguenti figure professionali: medici di medicina generale, guardia medica, specialisti convenzionati (Sumaisti), medici, infermieri, veterinari, biologi, odontoiatri, chimici, fisici, personale tecnico sanitario, farmacisti, personale tecnico, psicologi, studenti universitari, persone con funzioni riabilitative (fisioterapisti, educatori professionali, logopedisti, ecc…) personale amministrativo e dirigenziale, personale di vigilanza e ispezione, personale alberghiero, personale di trasporto e manutenzione, informatori farmaceutici, personale volontario, che operano presso Asl, Aziende Ospedaliere, Aziende Ospedaliero Universitarie, IRCSS, Strutture sanitarie e socio sanitarie, enti di ricerca in ambito medico o sanitario pubbliche e private (accreditate, convenzionate, autorizzate) compresi ambulatori, laboratori analisi, farmacie territoriali, associazioni e strutture socio assistenziali, compresi studenti tirocinanti (medici, infermieri e operatori socio sanitari) che devono operare presso gli ospedali, Rsa e altre strutture socio sanitarie e socio assistenziali (ad es. strutture residenziali, semi-residenziali, gruppi appartamenti, centri diurni)

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Condividi l'articolo

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su reddit
Condividi su vk

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Condividi

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email

Sezioni