Tangenziale Novara Vercelli, uno spiraglio per l’esecuzione dell’opera

Qualche mese fa l’assessore regionale ai trasporti, Marco Gabusi, intervenendo a un convegno a Vercelli sul tema della mobilità, aveva dichiarato che un’opera di collegamento veloce tra le province di Novara e Vercelli era tra le priorità della Regione tanto da aver firmato anche una petizione.

Nei giorni scorsi una rappresentanza del comitato “Sì tangenziale” di Cameriano e Orfengo ha partecipato a un incontro in Provincia e sembra esistere uno spiraglio per la realizzazione di una superstrada in grado di bypassare la provinciale 11. Un argomento annoso che non ha ancora trovato una risoluzione seppure quello della superstrada sembra essere l’unica plausibile per tagliare fuori i centri abitati e in modo particolare la strettoia di Orfengo, sede di numerosi incidenti che coinvolgono periodicamente mezzi pesanti, evitando, inoltre, le code che si formano lungo la provinciale soprattutto nelle ore di punta.

«L’adeguamento è ormai necessario – spiega il consigliere provinciale Marzia Vicenzi con deleghe a Viabilità, Lavori pubblici, Verde e Manutenzioni – sia noi che la provincia di Vercelli abbiamo rinnovato questa volontà durante l’incontro con il comitato. C’è di conseguenza una volontà di interazione e coinvolgimento di Anas, che dovrà occuparsi della questione più nel concreto».

 

[the_ad id=”62649″]

 

Con il piano “Rientro strade” del ministero Infrastrutture Trasporti, infatti, diverse ex statali, regionali e provinciali sono ora di competenza di Anas. Ma allora quando verrà realizzata la tangenziale? «Difficile parlare di tempi – prosegue Vicenzi – nonostante il problema sia notevole: è il tratto di strada con il maggiore numero di veicoli. Il decreto è in parte una fortuna per le Province, ma porta a dover interagire con gli altri enti».

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *