Scuole novaresi: lavori per oltre 800.000 euro

«Si tratta di una giornata storica per l’intera provincia e un traguardo a livello personale che mi riempie di orgoglio e soddisfazione. A novembre 2018, quando ho avuto la delega all’Edilizia scolastica, le scuole con certificazione antincendio erano due. Nel prossimo autunno 2020 saranno 16, su un totale di 23 edifici».

E’ particolarmente soddisfatto il consigliere provinciale Andrea Crivelli: nella giornata di martedì 18 febbraio sono stati annunciati 831.631,64 euro di lavori che interesseranno diverse scuole. Nel dettaglio sono stati stanziati: 59.283,67 euro per il liceo Antonelli, 82.828,55 per lo stabile di via Don Minzioni dell’iris Da Vinci di Borgomanero, 72.276,11 euro per il Cavallini di Lesa, 40.663,32 per il Fauser, 50.287,03 per il Galilei di Gozzano, 44.936,50 per il liceo classico e linguistico Carlo Alberto, 135.570,21 euro per il Ravizza di Vignale, 136.899 per la succursale di via Camoletti dell’iti Fauser e del liceo coreutica Casorati di Novara, 54.014,83 euro per lo stabile di via Moro dell’iris Da Vinci di Borgomanero, 154.872,42 euro per l’Ipsia Bellini.

Gli interventi dedicati a queste scuole sono molteplici e riguardo il secondo e terzo livello  (primo livello con cartellonista, dotazione estintori, emergenza era già stato realizzato con gli spazi finanziari dello scorso anno), fra questi: compartimentazione, centrali di pompaggio antincendio, sistemazione dei magazzini, porte tagliafuoco e mangioni antifurto, intonaci intumescenti, protezioni intumescenti delle tubazioni e delle strutture portanti per esempio della biblioteca. E in tutti gli edifici sarà controllata la componentistica elettrica, da cui partono quasi sempre gli incendi.

Oltre a questi dieci citati, ai due già sistemati, ce ne sono altri quattro: per il liceo artistico di Romagnano e per il Pascal è stata raccolta la documentazione, fase di affido lavori per Nervi e succursale Omar. In tutto quindi sedici edifici.

Ed è già stato fatto lo studio di vulnerabilità sismica in tutte le scuole, così che un domani sarà tutto già pronto.

«Il grazie più sentito va all’ex presidente Massimo Marcassa per aver dato attenzione all’edilizia scolastica nella stesura del bilancio; un grazie al consigliere Mazza e al settore bilancio, – ha continuato Crivelli – per tutti il carico di lavoro non è stato indifferente e per questo ringrazio anche il dirigente Rossi, il geometra Adriano Zanetti che è il responsabile di tutti i procedimenti».

I lavori dovrebbero partire nelle prossime settimane.

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *