Rapinò il bar di via Galilei, condannato a 1 anno e mesi

Rapina impropria, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale: sono queste le imputazioni per cui F.C., operaio novarese di 38 anni

Lo scorso dicembre, dopo essersi rifiutato di pagare una consumazione, ha dato in escandescenza al bar già preso di mira nei giorni precedenti costringendo il gestore a chiamare le forze dell’ordine. Quando sono arrivati i carabinieri l’uomo ha rifiutato di farsi identificare, scagliandosi contro i militari. Alla fine i militari l’hanno arrestato per rapina impropria, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale: sono queste le imputazioni per cui F.C., operaio novarese di 38 anni, è stato condannato con rito abbreviato a 1 anno e 8 mesi di reclusione. In aula ha chiesto scusa per quanto commesso.

I fatti risalgono alla notte fra il 7 e l’8 dicembre. Già il giorno precedente l’operaio aveva dato fastidio agli avventori di un locale in via Galileo Galilei a Novara. Qualche parola, qualche insulto di troppo. Gli altri avventori avevano reclamato col titolare.

Alla vigila della festa dell’Immacolata è tornato nuovamente nel locale. Stesso copione. A un certo punto si è diretto verso un frigorifero, ha preso una lattina di una bibita energizzante, poi ha fatto per uscire. «Dove vai, devi pagare», gli ha fatto presente il barista. Il trentottenne non ha gradito e per tutta risposta lo ha minacciato e insultato facendogli presente che non aveva alcuna intenzione di pagare. Da qui la telefonata al 112.

Intervenuti al bar i carabinieri del nucleo operativo radiomobile hanno subito cercato di identificare il cliente molesto. Non è stato semplice: l’uomo, rifiutandosi di esibire i documenti, li ha aggrediti con pugni, calci, spinte. Per riuscire a immobilizzarlo i militari hanno dovuto fare ricorso allo spray urticante in dotazione alle forze dell’ordine. Nel corso dell’intervento uno dei carabinieri ha riportato lievi lesioni.

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Sezioni