Qualità dell’aria, da domani in Piemonte scattano le misure straordinarie per la stagione invernale

Il provvedimento rimarrà in vigore sino al 15 aprile 2022. Dallo scorso 30 luglio attivo in Piemonte Move-In: dei 76 comuni soggetti alle limitazioni del traffico, due soli non hanno ancora già aderito al sistema

Entrano in vigore da domani, 15 settembre 2021, e tali resteranno fino al 15 aprile del prossimo anno, le misure straordinarie previste nella stagione invernale per la qualità dell’aria in Piemonte, secondo un piano concordato con il Ministero dell’Ambiente, a seguito della sentenza di condanna della Corte di Giustizia europea per gli sforamenti dei valori limite del PM10. Le misure sono descritte nelle ordinanze emanate dai sindaci dei Comuni interessati.
Per quanto riguarda il traffico veicolare le limitazioni strutturali riguardano 76 comuni (tutto l’agglomerato di Torino, e diversi della zona di pianura e collina con una popolazione superiore a 10 mila abitanti fra cui Arona, Borgomanero, Cameri, Galliate, Novara, Oleggio e Trecate, oltre a Verbania e Omegna) e veicoli con motore Diesel Euro 3 ed Euro 4, per il trasporto di persone e merci.


Da domani, infatti, per questi veicoli scatterà lo stop alla circolazione, nei giorni feriali dal lunedì al venerdì, dalle ore 8.30 alle 18.30 (orario esteso dalle 8 alle 19 per i comuni della Città metropolitana di Torino).
Dal 30 luglio è attivo in Piemonte il sistema Move-In, piattaforma ad adesione volontaria che, attraverso l’installazione di una scatola nera (black box), monitora la percorrenza dei veicoli nei territori soggetti alle limitazioni A tutt’oggi dei 76 comuni interessati dalle limitazioni strutturali, 74 hanno già aderito al sistema; tre gli operatori con i quali al momento è possibile stipulare in Piemonte il contratto di adesione al sistema; più di 400 agenti di Polizia locale finora accreditati dalle rispettive amministrazioni locali per effettuare i controlli. In forte crescita, soprattutto nella scorsa settimana, il numero di utenti registrati sulla piattaforma.


L’adesione al servizio può avvenire in ogni momento dell’anno e si ricorda che ad ogni veicolo che aderisce su base volontaria al servizio viene assegnato un tetto massimo di chilometri che possono essere percorsi annualmente sull’intero territorio dei comuni che hanno aderito al sistema, a eccezione nelle giornate in cui saranno introdotte le limitazioni emergenziali. I chilometri saranno rilevati tutti i giorni dell’anno, quindi festivi compresi, 24 ore su 24. Raggiunto il tetto massimo dei chilometri assegnati, il veicolo non potrà più circolare nelle aree soggette a limitazioni fino al termine dell’anno di adesione al servizio. Per controllare i chilometri residui si può scaricare una app oppure collegarsi al sito web. Tutte le informazioni e il link di registrazione sono disponibili sul sito https://www.regione.piemonte.it/web/move-in. L’elenco dettagliato delle misure e delle relative esenzioni è disponibile in allegato alla deliberazione della Giunta regionale n. 26-3694 del 6 agosto 2021, consultabile al seguente link: http://www.regione.piemonte.it/governo/bollettino/abbonati/2021/32/attach/dgr_03694_1050_06082021.pdf
Sempre da domani sarà in bigore il divieto di abbruciamento di materiale vegetale su tutto il territorio regionale, mentre continua l’obbligo di utilizzare nei generatori di calore a pellets, di potenza termica nominale inferiore ai 35 kW, pellets certificato in classe A1

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *