Post choc contro il carabiniere ucciso: prof a processo per vilipendio chiede rito abbreviato

Posto choc contro il carabiniere ucciso: prof a processo per vilipendio chiede rito abbreviato. Nuovo rinvio per Eliana Frontini, l’ex insegnante dell’istituto Pascal di Romentino, che nel luglio del 2019 aveva insultato su Facebook con il post “Uno in meno e chiaramente con sguardo poco intelligente. Non ne sentiremo la mancanza” il vicebrigadiere dei Carabinieri Mario Cerciello Rega, ucciso a Roma mentre era in servizio.

L’udienza di oggi pomeriggio, 22 luglio, è durata poco meno di un quarto d’ora. Frontini, assente, accusata di vilipendio alle forze armate e diffamazione, tramite il suo legale ha manifestato l’intenzione di procedere con rito abbreviato; la stessa richiesta è stata avanzata dall’avvocato del marito, Norberto Breccia, accusato di favoreggiamento per aver tentato di sviare le indagini prima incolpando se stesso poi altre persone.

Oltre alla moglie del carabiniere ucciso, Rosa Maria Esilio, si è costuita parte civile contro Frontini anche l’Arma dei Carabinieri.

L’udienza èstata rinviata al 14 ottobre.

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL