Attualità Cronaca

Piccoli amministratori all’Arengo del Broletto

Il consiglio comunale dei bambini si è riunito ieri. L'assessore all'Istruzione Graziosi: «E’ stato un anno particolare, importante è non perdersi d’animo e guardare al futuro, con una scuola che dovrà tornare ad essere quella a cui siamo abituati»

Dopo il lockdown e a pochi giorni dall’inizio delle vacanze estive, il consiglio comunale dei bambini si è riunito ieri, martedì 16 giugno, nel salone dell’Arengo del Broletto. Una seduta al termine di un anno scolastico mai visto, ma che non ha impedito ai “giovani amministratori” di poter lavorare anche a distanza e di formulare interessanti proposte.

Progetti visti con gli occhi dei più piccoli, ma che non per questo non devono essere presi in considerazione. Anzi. Attraverso la proiezione di piccoli video realizzati con la collaborazione dell’Ufficio Istruzione del Comune i bambini hanno mostrato ancora una volta la loro particolare sensibilità verso i tempi ambientali, proponendo inoltre la creazione di un parco dedicato all’arte e allo sport ma anche, visto il sempre maggior interesse verso le nuove tecnologie, un ampliamento della rete wifi cittadina. Se ne discute da tempo nella stessa aula di Palazzo Cabrino, vuoi vedere che ci si arriverà grazie al Consiglio “Junior”?

«E’ stato un anno particolare – ha detto l’assessore all’Istruzione Valentina Graziosi rivolgendosi ai piccoli consiglieri – Importante è non perdersi d’animo e guardare al futuro, con una scuola che dovrà tornare ad essere quella a cui siamo abituati, se non migliore. Intanto siete stati capaci di presentare programmi decisamente interessanti per la città».

Bravi tutti, ha aggiunto il sindaco Alessandro Canelli, «forse meglio dei grandi. Ma soprattutto avete dimostrato di essere decisamente attivi e partecipi anche negli ultimi mesi, dove l’emergenza ha condizionato molto la vita di tutti noi. Le vostre proposte sono interessanti e cercheremo in base alle nostre possibilità di tenerne conto». E poi, riferendosi a questa esperienza, ha voluto definirla utile: «Vi ha fatto crescere, la sentirete dentro e ve la ricorderete. Vi avrà insegnato qualcosa, per affrontare la vita senza paura»

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati