Piazza Pasteur, la proposta dei mercatali: iniziare i lavori nel 2021

Piazza Pasteur, la proposta dei mercatali: iniziare i lavori nel 2021. La riqualificazione della storica piazza del mercato rientra, infatti, nel più ampio progetto del Bando periferie (oltre 7 milioni di euro per piazza Pasteur, via Sforzesca e via Goito e relativi ambiti urbani) che è stato affidato con gara d’appalto alla Notarimpresa.

Un importante intervento che riguarda una nuova pavimentazione, la realizzazione di un’aiuola centrale, piantumazioni e la riduzione dei parcheggi dagli attuali 62 a 47 per un ammontare di 1 milione e 457 mila euro.

 

 

Ma la questione principale ha riguardato, fin da subito, lo spostamento delle undici strutture fisse che compongono il mercato: una soluzione a cui gli ambulanti si sono sempre opposti lamentando, tra l’altro, di non essere mai stati interpellati sul progetto (leggi qui).

Nella giornata di ieri si è svolto un incontro tra gli assessori al Commercio Elisabetta Franzoni e ai Lavori Pubblici Mario Paganini, i mercatali e il direttore di Confesercenti Luigi Minicucci da quale è scaturita una soluzione che sarà sottoposta alla ditta appaltatrice: l’utilità di non spostare i banchi fissi e un’ipotesi di chiusura delle attività per 4/5 settimane tra luglio e agosto del prossimo anno.

«L’obiettivo – spiegano Franzoni e Paganini – è quello di tutelare il mercato e chi ci lavora ogni giorno. Stiamo anche valutando, sempre di concerto con gli operatori, di trovare un’allocazione alternativa per i generi vari che non hanno il vincolo delle strutture fisse. Faremo di tutto per creare meno disagi possibili agli utenti e ai lavoratori e ringraziamo per la collaborazione e la disponibilità che sono state messe in capo per consentire il recupero dell’area».

«Abbiamo avanzato le nostre richieste – spiega Minicucci – in un clima propositivo e collaborativo. Ci auguriamo che vengano accolte e qualora ne arrivassero anche altre da parte dell’amministrazione saremo disposti ad ascoltarle. Stiamo cercando insieme di trovare una soluzione per tutelare sia i fruitori dell’area mercatale sia gli operatori affinché non vengano penalizzati nello svolgimento del loro lavoro».

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: