Patteggia 1 anno e 9 mesi il pusher del quartiere Ovest

Si tratta di A.G., 55 anni, arrestato all'inizio di agosto dalla Squadra Mobile di Novara

L’avevano inseguito per qualche giorno e notato dei movimenti sospetti, fino a quando hanno deciso di controllarlo e lo hanno trovano in possesso di tre etti e mezzo circa di droga, cocaina e hashish. Per l’arresto eseguito dalla Squadra Mobile di Novara all’inizio di agosto, A.G., 55 anni, residente nel quartiere Ovest del capoluogo, ha scelto di patteggiare la pena di 1 anno e 9 mesi di reclusione in fase di indagine, per detenzione ai fini di spaccio.

All’uomo la polizia era arrivata nell’ambito di servizi finalizzati a stroncare lo spaccio al dettaglio in città, soprattutto nelle zone periferiche. Avuta notizia che il cinquantenne potesse essere il fornitore di un numero rilevante di clienti, gli investigatori hanno deciso di monitorare i suoi spostamenti e in diverse occasioni hanno notato incontri sospetti con altre persone, probabilmente riconducibili alla vendita di stupefacente.

Così gli agenti della Squadra Mobile hanno effettuato una perquisizione personale: nel corso del controllo per strada, nella zona di Sant’Agabio, il novarese è stato trovato in possesso di alcune confezioni contenenti dosi di cocaina, pronte per la vendita.

La verifica si è estesa alla sua abitazione e lì, nascosti in vari mobili della casa, è stata trovata altra droga, per un totale di un etto di cocaina, 250 grammi di hashish, e poi banconote di piccolo taglio e un bilancino di precisione, che non hanno lasciato dubbi su come il cinquantenne si guadagnasse da vivere. Inoltre, sempre in casa, sono state recuperate matrici per falsificare banconote.

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Sezioni