[ditty_news_ticker id="138254"]

Otto chili di droga e armi a casa dei pusher in viale Giulio Cesare

I carabinieri hanno sorpreso tre persone di nazionalità albanese

Due chili di cocaina, sei di marijuana, più di 5000 euro in contanti e un numero notevole di armi scenografiche. È quanto i carabinieri hanno trovato in un appartamento di viale Giulio Cesare a Novara dove sono state sorprese tre persone di nazionalità albanese L.G. dell’81, G.L. del 90 e S.E. del 93 ritenute responsabili del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Le indagini erano iniziate qualche giorno prima dell’arresto a seguito di alcune segnalazioni dei condomini di un palazzo che avevano notato uno strano andirivieni di persone negli orari più disparati. I carabinieri hanno subito iniziato i servizi di osservazione e pedinamento annotando e controllando targhe di automobili, volti di vari personaggi che si alternavano sia per l’acquisto che a protezione del sito e, dopo aver studiato i vari movimenti, hanno deciso di intervenire. Hanno individuato due auto, una Mercedes e una BMW su via XXIII Marzo che dalla tangenziale provenivano in direzione centro città, le hanno seguite con discrezione con tre auto civetta e le hanno bloccate in viale Giulio Cesare.

A una prima perquisizione effettuata all’interno della BMW sono stati rinvenuti due panetti di cocaina da 1 chilo ciascuno. I panetti erano stati confezionati utilizzando anche del caffè in polvere per distrarre eventuali controlli da parte dei cani poliziotto. La perquisizione è stata poi estesa anche alle abitazioni dei tre e in una, in particolare, sono state rinvenute 5 buste da 1 chilo ciascuna di marijuana occultate in
un condotto di aria condizionata e diverse buste da 55 grammi per un totale di 5 chili e 850 grammi complessivi.

I tre sono stati arrestati e condotti nel carcere di Novara.

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2024 La Voce di Novara - Riproduzione Riservata
Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Sezioni