Novara, casi Covid contenuti ma in forte crescita

Incidenza tra le più basse, nell'ultima settimana è però aumentata del 45%. Gli attualmente positivi risaliti a 882 (+33% in dieci giorni). Negli ospedali situazione stabile, ma in settimana i primi due decessi del mese). Su giugno 20 e 21 più contagiati e meno ricoverati

Da ieri non è più obbligatorio l’uso della mascherina nei locali al chiuso e sugli aerei (resta sui mezzi pubblici e nei locali sanitari) ma il numero dei nuovi casi di Covid e dei contagiati ha ripreso a salire dai primi giorni del mese, in particolare accelerazione nella provincia di Novara, che oggi ha registrato 119 nuovi casi positivi.

Il fenomeno, che per taluni virologi potrebbe prefigurare una inattesa nuova ondata estiva, interessa diversi paesi europei e, tra le cause, si indicano le nuove contagiosissime variati Omicron 4 e 5, la diminuzione di efficacia delle vaccinazioni ed anche il sempre minor ricorso all’utilizzo delle mascherine.

L’ultimo report dell’Istituto Superiore di Sanità segnala il ritorno dell’Rt sopra il valore 1 (1,28) che significa proprio la ripresa di contagiosità.

NOVARESE SOTTO LA MEDIA MA I NUMERI CORRONO

In Piemonte e nel Novarese i valori rimangono sotto la media nazionale: l’incidenza (numero di casi dell’ultima settimana su 100mila abitanti) questo mercoledì 15 giugno in Italia è 282, in Piemonte 190,5 e nel Novarese 177,3 (valore tra i dieci più bassi in Italia).

Tuttavia la progressione degli ultimi giorni vede in Provincia l’inizio della risalita il 7 giugno ed oggi il valore è il 45% in più di sette giorni fa, mentre in Piemonte è il +30% e in Italia il +36%.

Analogamente in crescita il numero delle persone infettate: nel Novarese il valore minimo dell’anno si è registrato il 5 giugno (661 infetti) e oggi se ne contano 882, il 33,4% in più, mentre in Piemonte il numero degli attualmente positivi (oggi 26.800) è salito del +3,7% rispetto a 7 giorni fa e a livello nazionale (oggi 603.885 infetti) prosegue il trend di diminuzione (-2,1% su 7 giorni fa).

Per fasce d’età nella settimana tra i 6 e il 12 giugno in Piemonte i casi Covid sono aumentati soprattutto tra i bambini 3-5 anni (+44%) e poi nelle fasce di età 25-44 anni (+30,6%), 14-18 anni (+30,3%) e tra gli ultraottantenni (+29,4%). I nuovi casi si sono verificati in particolare tra persone di 25-44 anni (207 ogni 100mila), 45-59 anni (196), e 60-69 anni (182). Minori contagi tra i più giovani (58 per i 3-5 anni, 72 per 6-10 anni, 114 tra 0-2 anni) e tra gli ultraottantenni (115).

SITUAZIONE SANITARIA NON E’ CRITICA

Il Piemonte resta la regione con il minor tasso di positività (12,5% contro il 16,3% italiano) ed oggi quella con il minor tasso di nuovi casi su popolazione (37 ogni 100mila abitanti, meglio è solo la Valle d’Aosta a 35,5) ed anche quella con la minore occupazione dei posti letto ordinari (3,2%) e tra le minori nelle terapie intensive (1,4%).

La situazione sanitaria non è critica: oggi in Piemonte si contano 223 ospedalizzati con il Covid (247 una settimana fa), di cui 9 in terapia intensiva (erano 10 mercoledì scorso). I decessi registrati oggi sono 2, in totale 6 nell’ultima settimana.

A Novara le persone in ospedale con il Covid sono 21 (di cui 12 al Maggiore e 9 al SS. Trinità di Borgomanero) a fronte delle 19 di una settimana fa, mentre in terapia intensiva è ricoverato un solo paziente al SS. Trinità (terapie intensive senza malati Covid una settimana fa). I nuovi ricoveri di oggi sono complessivamente 6. Negli ospedali novaresi questo mercoledì non si sono registrati decessi, dopo gli unici due del mese di giugno (uno lunedì 13 a Novara e uno ieri a Borgomanero).

SU 2020 E 2021 PIU’ CONTAGIATI, MENO RICOVERATI

La situazione dei contagi da Covid si chiarisce guardando ai dati del 2020 e del 2021, nei quali il mese di giugno aveva fatto registrare i valori minimi dell’anno. Il 15 giugno 2020 in provincia di Novara non furono registrati nuovi casi di Covid (2 in tutto il Piemonte) e un anno dopo i nuovi casi furono 8 (75 in Piemonte). Le persone positive in Provincia il 7 giugno 2020 erano 547 (3.962 in Piemonte) e il 15 giugno 2021 erano 184 (2.378 in Piemonte). Oggi in Provincia, come detto, 119 nuovi casi e 882 positivi al Covid. All’ospedale Maggiore di Novara un anno fa 11 ricoverati (nessuno in terapia intensiva) oggi 12 (nessuno in terapia intensiva). In Piemonte il 15 giugno di due anni fa 545 ricoverati (28 in terapia intensiva), un anno fa 338 (47 in intensiva), oggi 223 (9).

IL CONTAGIO SUL TERRITORIO

Gli 882 attualmente positivi nel Novarese rappresentano 2,4 casi ogni mille abitanti, con una densità maggiore nel Nord della Provincia (2,8). A Novara i contagiati sono 217 (il +51% dei 144 il 5 giugno), a Borgomanero 43, ad Arona 40, a Galliate 39 e a Castelletto Ticino 36. Tra i centri maggiori il comune con più contagiati per popolazione è Gattico-Veruno (4,1 ogni mille abitanti), poi Castelletto (3,7) e Arona (2,9). Guardando anche ai centri minori si contano Pettenasco (13,4), Vinzaglio (13,1), Orta San Giulio (11,8), Mandello Vitta (9,1) e Miasino (8,8).

I Comuni senza contagiati oggi sono 8: Barengo, Castellazzo Novarese, Cavaglietto, Granozzo con Monticello, Nibbiola, San Nazzaro Sesia, Sillavengo e Soriso. Lo scorso 5 giugno erano 13.

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Antonio Maio

Antonio Maio

Nato a Lecco il 26 febbraio 1957, vive a Novara dal 1966. È sposato e ha un figlio. Iscritto all'ordine dei giornalisti il 30 aprile 1986 ha svolto la professione quasi esclusivamente ai nove settimanali della Diocesi di Novara fino a diventarne direttore nel settembre 2005, carica mantenuta fino a tutto il 2016.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL