Ambiente Cronaca

Mobilità sostenibile, 6 milioni da Regione e Unioncamere

Il bando è rivolto a oltre 400mila imprese piemontesi. L’assessore Marnati: «Misura importante per finanziare smart working, mobilità elettrica e rinnovare il parco veicoli aziendali con un incentivo a fondo perduto»

Sei milioni tra incentivi per la rottamazione di veicoli aziendali e pubblici, e per l’acquisto di tablet, device biciclette a pedalata assistita e attrezzature finalizzate all’utilizzo dello smart working. Su indicazione dell’assessore regionale all’Ambiente, Matteo Marnati, la Giunta ha approvato due delibere che stanziano 5.063.289 euro per incentivare la mobilità sostenibile nelle micro piccole e medie imprese, e 820mila euro per i soggetti pubblici per gli stessi fini. Il bando è rivolto a oltre 400.000 imprese piemontesi.

 

 

«Insieme ad Unioncamere– spiega l’assessore Marnati –  avviamo una importante misura per finanziare lo smart working, la mobilità elettrica e rinnovare il parco veicoli aziendale. Un incentivo a fondo perduto in un momento storico molto difficile».

«Con questo strumento di aiuto – commenta Gian Paolo Coscia, Presidente Unioncamere Piemonte – il sistema delle camere di commercio piemontesi è a fianco della Regione Piemonte nel cercare di supportare le imprese in questo momento complicato. In particolare, le Camere di Commercio hanno deciso di contribuire al finanziamento degli investimenti aziendali in digitalizzazione, ossia hardware e software utili per lo smart working».

Le agevolazioni vanno da 10mila fino a 20mila euro in cambio dell’acquisito di veicoli a propulsione elettrica pura e da 7mila a 16mila euro per le motorizzazioni ibride. Sono previsti anche sconti da 500 fino a 1000 euro sull’acquisito di biciclette a pedalata assistita e cargo elettriche a tre ruote.

In altre parole i soggetti pubblici e le imprese in possesso di un mezzo di trasporto euro 3 diesel o benzina, o addirittura di un Euro 5 diesel potranno beneficiare di uno sconto per acquistarne un altro purché rientri nella categoria elettrico, ibrido, combustibili alternativi o Euro 6D diesel.

Grazie ad un protocollo d’intesa con le associazioni di categoria dei costruttori, le imprese potranno beneficiare anche di un ulteriore sconto sul prezzo di listino.

Pensato per incentivare la mobilità sostenibile anche nei tempi dell’emergenza sanitaria, e grazie al contributo aggiuntivo di 1 milione di euro da parte del sistema delle Camere di Commercio piemontesi, il provvedimento prevede, inoltre agevolazioni per l’acquisto di notebook, tablet e altri device purché finalizzati all’utilizzo dello smart working, con agevolazioni fino a 5mila euro. Tutti i contributi sono a fondo perduto e cumulabili con gli incentivi statali.

Il bando dedicato ai veicoli aziendali, alle bici e allo smart working apre oggi, 31 luglio, è retroattivo, con le modalità indicate nel bando stesso, e chiuderà il 30 novembre.

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati