Mascherine rubate dalle cassette della posta, Canelli: «Atto squallido»

Mascherine rubate dalle cassette della posta, Canelli: «Atto squallido». Nei giorni scorsi il comune di Novara ha cominciato la distribuzione delle mascherine (due per famiglie) imbustate e consegnate nelle cassette delle lettere grazie alla collaborazione di alcune associazioni cittadine.

 

[the_ad id=”62649″]

 

«Abbiamo deciso di cominciare dai quartieri popolari – ha spiegato il sindaco, Alessandro Canelli – San Rocco, la Rizzottaglia, la Cittadella e il Villaggio Dalmazia. Mi è stato segnalato, però, che in alcune zone le mascherine sono state rubate: è un atto squallido reso ancora più squallido dal fatto che è avvenuto in zone dove abitano persone con difficoltà economiche che magari hanno problemi anche a spendere 3 euro per acquistarle».

Le buste sigillate contenenti le mascherine sono state sigillate dai consiglieri comunali che si sono resi disponibili muniti loro stessi di guanti, mascherine e occhiali di protezione.

 

 

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Cecilia Colli

Cecilia Colli

Novarese, giornalista professionista, ha lavorato per settimanali e tv. A La Voce di Novara ha il ruolo di caporedattore.

2 risposte

  1. Abito a San Rocco e ad oggi 15 aprile di mascherine nella buca delle lettere neanche non ne abbiamo viste ne io ne i mie vicini.
    Sicuri che le abbiano distribuite? A chi? Quando?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL