Lavori straordinari alla piscina del Terdoppio: stanziati dalla giunta 200 mila euro

L'assessore De Grandis: «Previsti il rifacimento delle guaine di impermeabilizzazione poste sopra la zona spogliatoi e uffici della piscina». A breve la gara d'appalto

Sarà aperta a breve l’asta per l’aggiudicazione dei lavori riguardanti la manutenzione straordinaria della piscina del Terdoppio. La spesa prevista, con risorse stanziate dall’amministrazione, sarà di 200 mila euro. Approvati i progetti definitivo ed esecutivo, si passa ora al bando, affinché, come ha spiegato l’assessore allo Sport e all’Impiantistica Ivan De Grandis, «si possa procedere il più velocemente possibile, sfruttando la bella stagione». Questo spiega il mancato intervento nei mesi precedenti, oltre al fatto che «fosse necessario attuare degli scostamenti al bilancio».


L’esponente della giunta ha poi voluto spiegare che «alcuni aspetti normativi in costante evoluzione richiedono interventi sempre più ravvicinati nel tempo e la necessità di controlli costanti». Il centro sportivo del Terdoppio, nei suoi due edifici, l’arena e la piscina, rientra nel novero degli impianti che ospitano avvenimenti di carattere nazionale e internazionale, dalle partite della Igor, così come quelle di nuoto e pallanuoto, oltre ai normali allenamenti delle squadre agonistiche delle società cittadine e i corsi di nuoto organizzati dal gestore.


«Dall’inizio del mandato – ha aggiunto De Grandis – siamo al lavoro per eseguire interventi di manutenzione puntuale e altri risolutivi di problematiche particolari. In questo caso specifico andiamo ad effettuare un’opera di manutenzione straordinaria per il rifacimento delle guaine di impermeabilizzazione poste, per intenderci, sopra la zona spogliatoi e uffici della piscina. Connesso a questo lavoro ci sarà ovviamente l’asportazione delle parti ammalorate, la posa di scossaline perimetrali e la sistemazioni puntuale dei lucernai presenti sopra la copertura. Parliamo di un intervento che dovrà essere risolutivo per azzerare le infiltrazioni. Questo si aggiunge alla ristrutturazione interna dei bagni e degli spogliatoi che abbiamo già eseguito a cavallo tra la fine del 2021 e l’inizio del nuovo anno».


Un’importante manutenzione che entra «nel quadro di tutti quegli interventi sull’impiantistica sportiva che intendiamo effettuare per arrivare allo standard ottimale che ci siamo prefissati per Novara Città Europea dello Sport 2025».

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Luca Mattioli

Luca Mattioli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL