Insulta medico sul Facebook, la denuncia dell’Ordine

Insulta medico sul Facebook, la denuncia dell’Ordine. Non ci sono solo episodi di minacce (o peggio) contro i medici del Servizio di continuità assistenziale (ex guardia medica): ultimamente è stato registrato un incremento anche delle aggressioni verbali attraverso i social. L’ultimo episodio è di qualche giorno fa e l’Ordine dei medici chirurghi e odontoiatri della provincia di Novara ha deciso di intervenire.

 

 

«Abbiamo sporto una querela contro l’autrice di un post particolarmente insultante nei confronti di una dottoressa del Servizio di continuità assistenziale di Novara – spiega il presidente, Federico D’Andrea –. Siamo arrivati a un punto di non ritorno e crediamo che a fronte di una serie di insulti pesantissimi non si possa più far finta di nulla. Per questo ci siamo rivolti all’autorità giudiziaria: è ora di finirla che chiunque possa pensare che sui social è ammesso tutto e si possa scrivere di tutto. Chi si comporta in maniera incivile e indegna deve assumersi le su responsabilità».

«Occorre riportare tutto nel giusto alveo – aggiunge il dott. D’Andrea – se un cittadino ha delle lamentele da fare, ritiene di essere stato vittima di un errato comportamento del medico, deve rivolgersi nelle sedi più opportune. Ricordiamo che presso l’Ordine esiste un’apposita commissione che valute se il comportamento di un iscritto viola o meno il Codice deontologico che rappresenta il faro per ogni medico. Per cui, invitiamo chiunque abbia delle proteste di rivolgersi all’Ordine e non a sfruttare i social per insultare chi fa il proprio mestiere. Senza neppure sapere le difficoltà che quotidianamente incontrano i medici del Servizio di continuità assistenziale e i rischi che corrono».

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

2 risposte

  1. Perfetto,istigazione alla violenza …speriamo venga resa giustizia e ridimensionato il ruolo della collega ,come fondamentale …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: