Furto in un’abitazione a Cerano, danni ingenti e bottino ricco

Nella mattinata di venerdì 16 ottobre un Ceranese, rientrando nella propria abitazione di via Viscerei dopo essere uscito da circa un’ora, ha notato che il cancello e la porta d’ingresso erano socchiusi; avendo il sospetto che chi si era introdotto in casa potesse essere ancora dentro, ha chiamato la polizia locale. In pochi minuti la pattuglia si è recata sul posto constatando, però, che i malintenzionati si erano già dati alla fuga.

Dalla prima ispezione sono risultati danni ingenti: oltre alla serratura forzata e a un po’ di disordine lasciato in casa, è stata rubata una collana in oro con ciondolo.

 

 

«Questo episodio conferma che i furti nelle abitazioni, pur essendo diminuiti rispetto al passato, rappresentano sempre un rischio – spiega il vicesindaco e assessore alla Sicurezza Alessandro Albanese – per questo è essenziale non abbassare la guardia e utilizzare sempre tutte le precauzioni necessarie. È anche importante segnalare sempre qualsiasi elemento sospetto come persone e veicoli sconosciuti che transitano o sostano in prossimità della propria casa, telefonate anonime oppure presunti addetti di società o enti che suonano al campanello. L’invito è dunque quello di chiamare sempre le forze dell’ordine al numero unico di emergenza 112 o la polizia locale al 348 3019194 anche solo per sospetti o verifiche, con la consapevolezza che una segnalazione non è mai inutile».

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Condividi l'articolo

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su reddit
Condividi su vk

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Condividi

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email

Sezioni