Droga nei pantaloni, trentenne a processo per spaccio

Stavano facendo un controllo, con l’ausilio dell’unità cinofila, a San Martino di Trecate in prossimità del ponte sul Ticino quando hanno fermato un’auto: al volante una donna, accanto a lei un ragazzo, trentenne residente fuori provincia, che alla vista degli agenti ha mostrato segni di agitazione e nervosismo.

 

 

Era la mattina del 7 gennaio dell’anno scorso; gli agenti, visto che il cane fiutava con insistenza il vano porta oggetti, hanno deciso di procedere con una perquisizione della vettura: nel vano non c’era nulla ma il fatto che la donna avesse consegnato spontaneamente agli agenti 3 grammi di hashish, che il cane persistesse nel fiutare all’interno della macchina e che il trentenne continuasse ad essere nervoso, ha indotto gli agenti ad accompagnarlo al comando per una perquisizione personale. Ed è stato così che, nascosto nei pantaloni del trentenne,  gli agenti hanno trovato un panetto di hashish, aperto, del peso di 96,5 grammi e pochi grammi di ecstasy. Il trentenne era stato arrestato con l’accusa di detenzione a fini di spaccio. Questa mattina in aula ha testimoniato uno degli agenti che quella mattina eseguirono il controllo. Il processo proseguirà ad aprile.

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: