Da lunedì 6 dicembre scatta il super Green pass: ecco cosa cambia

Da domani, lunedì 6 dicembre, scatta il super Green pass, con una serie di disposizioni che rimarranno in vigore fino al 15 gennaio: ecco cosa cambia.

Il super Green pass viene rilasciato a chi si è vaccinato o è guarito dal Covid. Chi già possedeva il certificato verde per una di queste due motivazioni non deve fare nulla, può continuare a utilizzare lo stesso QR code.

Il documento viene richiesto – anche in zona bianca, in cui si trova attualmente il Piemonte – per l’accesso a: bar e ristoranti al chiuso, discoteche (in zona bianca con capienza del 75% all’aperto e al 50% al chiuso), cinema, teatri, matrimoni, cerimonie pubbliche, concerti, stadi (con capienza al 75% per quelli all’aperto e al 60% per quelli al chiuso).

Per le operazioni di check in si potrà continuare a utilizzare la app VerificaC19, grazie a una modifica dell’algoritmo, che sarà in grado di distinguere fra super Green pass e Green pass di base, ottenuto tramite tampone. Agli utilizzatori è comunque consigliato di effettuare un aggiornamento della app.

Con il Green pass di base si potrà comunque accedere al posto di lavoro (ma non a mense aziendali, in cui sarà richiesto il documento “rafforzato”) e a una serie di servizi:

  • recarsi in negozi, supermercati e farmacie
  • consumare in bar e ristoranti all’aperto
  • salire sui mezzi pubblici, treni regionali e ad Alta velocità compresi, su cui sono previsti controlli a campione
  • recarsi in palestre e centri sportivi, anche utilizzando gli spogliatoi

Chi non avesse ancora ricevuto la prima dose di vaccino, può presentarsi all’hub vaccinale senza alcuna prenotazione. Qui gli indirizzi e gli orari di apertura:

  • Novara – Salone Borsa, piazza Martiri della Libertà, da lunedì a domenica dalle 14.00 alle 18.00;
  • Arona – Palagreen via Monte Zeda, 4 – da giovedì a sabato dalle 14.00 alle 17.00;
  • Oleggio Castello – Pro Oleggio, da lunedì a mercoledì dalle 14.00 alle 17.00;
  • Borgomanero – Centro Parrocchiale S. Croce, via Nassiriya, 2, da lunedì a sabato dalle 14.00 alle 17.00;
  • Trecate – Poliambulatorio Asl Novara, via Rugiada, 20, da lunedì a domenica dalle 14.00 alle 16.00.

L’accesso diretto alla vaccinazione è inoltre previsto per queste sole categorie di persone:

  • operatori sanitari ed equiparati per la terza dose di vaccino;
  • personale scolastico docente e non docente (escluso quello universitario) per la terza dose di vaccino;
  • personale delle Forze dell’Ordine, del comparto difesa, sicurezza e soccorso pubblico per la terza dose di vaccino;
  • coloro a cui scade il green pass entro le 72 ore successive (che dal 6 dicembre avrà durata di 9 mesi, anziché i 12 precedentemente previsti).

Tutti gli altri, per la somministrazione della terza dose booster, devono prenotarsi sulla piattaforma ilpiemontetivaccina.it. «La convocazione – precisa l’Asl Novara – segue i criteri di priorità legati all’età e all’appartenenza a categorie di rischio, in modo da garantire alle fasce più fragili il diritto alla vaccinazione tempestiva».

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Elena Ferrara

Elena Ferrara

Nata a Novara, diplomata al liceo scientifico Antonelli, si è poi laureata in Scienze della Comunicazione multimediale all'Università degli studi di Torino. Iscritta all'albo dei giornalisti pubblicisti dal 2006.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL

Condividi

Sezioni