Covid, salgono ancora i ricoveri in terapia intensiva. Piemonte prima regione per quarte dosi

Per la prima volta dopo diciotto giorni, ieri l’ospedale Maggiore di Novara ha registrato un paziente positivo al Covid ricoverato in terapia intensiva. Oggi i pazienti salgono a 4; altri 15 sono si trovano fra subintensiva, malattie infettive e il reparto di Galliate riaperto proprio ieri. Ci sono anche 3 dimessi, 1 trasferito e un deceduto classe 1945.

A Borgomanero i ricoverati Covid sono 18.

Nell’ultima settimana sul territorio novarese i casi medi giornalieri sono stati 419 per un totale di 2933 (un’incidenza del 5,2%)

Dai dati diffusi da Arpa, si evidenzia la dominanza di Omicron5 nelle analisi delle acque reflue su campioni prelevati l’11 luglio nei depuratori di Castiglione Torinese, Cuneo, Alessandria e Novara.

Per quanto riguarda la quarta dose, il Piemonte risulta essere la prima regione per somministrazione con 286.000 dosi a immunocompromessi, over 80, ospiti Rsa, fragili over 60 con specifiche patologie, over 60 e fragili over 12. Le preadesioni degli over60 per la quarta dose su www.IlPiemontetivaccina.it sono state a oggi 30.000 e oltre 15.000 hanno già ricevuto l’sms di convocazione per la somministrazione entro 10 giorni in un centro vaccinale.

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL