Cosa cambia in zona gialla. Regole stringenti per i non vaccinati

Secondo quanto dichiarato dall’assessore regionale all’emergenza Covid, Matteo Marnati, il Piemonte ha numeri più bassi rispetto ad altre regioni ma che comunque non riusciranno a impedire un passaggio dalla zona bianca a quella gialla dopo Natale (leggi qui l’articolo).

Cosa significa però entrare in zona gialla? Per i non vaccinati le regole sono stringenti.

Utilizzo di mezzi di trasporto pubblico (aerei, treni, navi e traghetti; autobus e pullman). Consentito a chi è in possesso di Super Green Pass (vaccinazione o guarigione), Green Pass base (vaccinazione, guarigione, tampone) ma NON senza Green Pass.

Utilizzo di mezzi di trasporto pubblico non di linea (taxi e autovetture fino a nove posti). Consentito a tutti.

Spostamenti con mezzo proprio. Consentito ovunque a chi è in possesso di Super Green Pass e Green Pass base; fuori dal proprio comune di residenza e fuori regione è consentito a chi è senza Green Pass solo per motivi di lavoro e salute.

Trasporto scolastico. Consentito a tutti gli studenti fino a 12 anni. Dai 12 anni in su solo a chi è in possesso di Green Pass base o Super.

Impianti sciistici. L’accesso è consentito solo con Green Pass base o Super.

Cinema, teatri, musei, sale da concerto. Nei cinema e teatri serve il Super Green Pass, per musei e altri luoghi culturali compresi archivi e biblioteche basta quello base. La distanza di sicurezza tra gli spettatori è di almeno un metro, la capienza delle sale non deve superare il 50% del totale. 

Parrucchieri, estetisti, negozi e centri commerciali. Nessuno stop, tutti possono accedere.

Sagre, fiere, centri benessere, centri termali, centri culturali, strutture ricettive, parchi tematici, sale gioco, concorsi pubblici. L’ingresso NON è consentito a chi non ha il Green Pass; è sufficiente il Green Pass base.

Eventi sportvi in stadi e palazzetti, discoteche, feste. Ingresso consentito SOLO con Super Green Pass.

Scuole e univsersità. Didattica in presenza al 100% per le scuole primarie e secondarie di primo grado, mentre per le scuole superiori la didattica in presenza comprenderà dal 70 al 100% delle ore di lezione. In università si entra solo con Green Pass.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Condividi l'articolo

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su reddit
Condividi su vk

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Cecilia Colli

Cecilia Colli

Novarese, giornalista professionista, ha lavorato per settimanali e tv. A La Voce di Novara ha il ruolo di caporedattore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Condividi

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email

Sezioni