Cosa cambia in zona gialla. Regole stringenti per i non vaccinati

Secondo quanto dichiarato dall’assessore regionale all’emergenza Covid, Matteo Marnati, il Piemonte ha numeri più bassi rispetto ad altre regioni ma che comunque non riusciranno a impedire un passaggio dalla zona bianca a quella gialla dopo Natale (leggi qui l’articolo).

Cosa significa però entrare in zona gialla? Per i non vaccinati le regole sono stringenti.

Utilizzo di mezzi di trasporto pubblico (aerei, treni, navi e traghetti; autobus e pullman). Consentito a chi è in possesso di Super Green Pass (vaccinazione o guarigione), Green Pass base (vaccinazione, guarigione, tampone) ma NON senza Green Pass.

Utilizzo di mezzi di trasporto pubblico non di linea (taxi e autovetture fino a nove posti). Consentito a tutti.

Spostamenti con mezzo proprio. Consentito ovunque a chi è in possesso di Super Green Pass e Green Pass base; fuori dal proprio comune di residenza e fuori regione è consentito a chi è senza Green Pass solo per motivi di lavoro e salute.

Trasporto scolastico. Consentito a tutti gli studenti fino a 12 anni. Dai 12 anni in su solo a chi è in possesso di Green Pass base o Super.

Impianti sciistici. L’accesso è consentito solo con Green Pass base o Super.

Cinema, teatri, musei, sale da concerto. Nei cinema e teatri serve il Super Green Pass, per musei e altri luoghi culturali compresi archivi e biblioteche basta quello base. La distanza di sicurezza tra gli spettatori è di almeno un metro, la capienza delle sale non deve superare il 50% del totale. 

Parrucchieri, estetisti, negozi e centri commerciali. Nessuno stop, tutti possono accedere.

Sagre, fiere, centri benessere, centri termali, centri culturali, strutture ricettive, parchi tematici, sale gioco, concorsi pubblici. L’ingresso NON è consentito a chi non ha il Green Pass; è sufficiente il Green Pass base.

Eventi sportvi in stadi e palazzetti, discoteche, feste. Ingresso consentito SOLO con Super Green Pass.

Scuole e univsersità. Didattica in presenza al 100% per le scuole primarie e secondarie di primo grado, mentre per le scuole superiori la didattica in presenza comprenderà dal 70 al 100% delle ore di lezione. In università si entra solo con Green Pass.

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Cecilia Colli

Cecilia Colli

Novarese, giornalista professionista, ha lavorato per settimanali e tv. A La Voce di Novara ha il ruolo di caporedattore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL

Condividi

Sezioni