Cordoglio in città per la scomparsa di Giorgio Purini

Cordoglio in città per la notizia della scomparsa, avvenuta nella giornata di oggi a Milano, di Giorgio Purini, storica figura della ristorazione novarese. Originario di Trieste, dove era nato nell’agosto del 1939, Purini aveva “sposato” sin da giovane la passione per la cucina, lavorando inizialmente a bordo di navi da crociera e poi sullo storico “Orient’ Express”. Giunto a Novara, aveva inizialmente aperto il suo primo locale – “Osteria da Giorgio” – sul finire degli anni ’60. A distanza di qualche tempo il salto di qualità, con l’inaugurazione, nel 1972, di quello che sarà il ristorante più conosciuto e apprezzato a Novara e non solo: il “Da Giorgio” in via delle Grazie, nel cuore di San Martino. Per quattro decenni (prima della sua chiusura) il locale sarà un vero e proprio punto di riferimento per tanti amanti della buona tavola, contribuendo a diffondere all’ombra della Cupola antonelliana, in una terra tradizionalmente legata al risotto, la diffusione e l’apprezzamento di piatti a base di pesce.

Anche scrittore, Giorgio Purini ha pubblicato diversi saggi sul mondo della cucina, arricchiti di aneddoti e curiosità, divenendo tra l’altro consulente dell’amministrazione comunale per l’alimentazione scolastica dei più piccoli. Durante il settennato di Oscar Luigi Scalfaro al Quirinale era stato nominato cavaliere della Repubblica.

Purini lascia tre figli, Roberto, Pier Giorgio e Alessandra, con i primi due che, pur diversificando le loro attività imprenditoriali anche a livello internazionale, hanno in parte proseguito l’attività paterna nella gestione locali in Sardegna.

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

0 risposte

  1. Mario e Maria Laura sono vicini a Roberto Alessandra e Piergiorgio e rispettive famiglie per la scomparsa del caro papà Giorgio.
    Affettuose condoglianze

  2. Grande malinconia nell’apprendere la notizia , Giorgio , e ‘ stato con il suo famoso ristorante parte integrante della mia gioventù , lo ricordo come una persona amabile e professionale , con i suoi piatti di pesce era un califfo . Mi spiace , mi spiace tanto, che la terra ti sia lieve Giorgio . Non ti dimenticheremo !💙

  3. Ciao Giorgio. L’abbiamo appena appreso e abbiamo cenato ricordandoti nelle piacevoli tavolate di Cervia e Gressoney. Ti abbracciamo forte. Carola, Lorenzo, Cristina, Tati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *