[ditty_news_ticker id="138254"]

Con Fondazione Comunità Novarese il Broletto diventa la grande piazza del dono

Sabato nel cortile, sotto i portici e all'Arengo giornata conclusiva del progetto ABCDOno rivolto agli alunni delle scuole primarie

Con Fondazione Comunità Novarese il Broletto si trasforma per un pomeriggio in una grande piazza del dono. Domani, sabato 4 maggio, dalle 15.30 alle 18.30 è in programma l’ABCDay, l’evento conclusivo del progetto ABCDono rivolto agli alunni delle scuole primarie.

Quattordici le classi coinvolte, due in più dello scorso anno, di nove istituti compresivi del territorio: (IC “Duca D’Aosta” di Novara, IC “Rita Levi Montalcini” di Novara, IC “Bottacchi” di Novara, IC “Pascoli” di Gozzano, IC “Piero Fornara” di Carpignano Sesia, IC “Guido da Biandrate” di Casalino, IC “Rachel Behar” di Trecate, IC “Cronilde Musso” di Trecate e IC “Ramati” di Cerano) per un totale di oltre 300 alunni a cui è stato confermato l’utilizzo di un diario di bordo che contiene il racconto inedito dello scrittore Alessandro Barbaglia corredato da illustrazioni realizzate da Valeria Belloro, insieme alle attività ideate dai CreAttivi e ai laboratori pensati dal Dipartimento Educativo del Museo MA*GA di Gallarate.

Numerose le attività proposte, alcune con prenotazione. Per tutto il pomeriggio (accessibili senza prenotazione), saranno attivi i laboratori artistici ideati e gestiti dal personale del Dipartimento Educativo del Museo MA*GA di Gallarate in cui i partecipanti realizzeranno rappresentazioni simboliche di tanti Big Bang.

Due le attività gestite dal team dei CreAttivi: sulla maxi lavagna del laboratorio “Donando s’impara – esercizi alla lavagna” bambini e genitori potranno ideare e applicare doni speciali in tema di “gratuità” mentre sulle fronde del coloratissimo “Bosco dei Pini Cosmici” si farà ordine tra “bisogni e desideri”.

Due, invece, i laboratori su prenotazione e a numero chiuso: “Oscar… giù la maschera!” con Alessandro Barbaglia e Valeria Belloro. Per bambine e bambini dai 6 anni in su. Il laboratorio (della durata di 40 minuti) si svolge su due turni (20 posti disponibili a turno) con inizio alle 16.00 e alle 17.00. Si può scegliere un unico orario e l’iscrizione è valida per una/un sola/o partecipante. “Trasforma la forma!” con Ale Puro, invece, è rivolto a bambine e bambini dai 4 anni in su. Il laboratorio (della durata di 40 minuti) si svolge su tre turni (20 posti disponibili a turno) con inizio alle 15.45, 16.54, 17.45. Si può scegliere un unico orario e l’iscrizione è valida per una/un sola/o partecipante.

Lo scrittore Alessandro Barbaglia intratterrà i partecipanti anche con momenti di letture animate di brani tratti da “Oscar Opeiro e il dono del nome infinito”; storia da lui realizzata appositamente per il progetto. Spazio anche ai piccolissimi che potranno sostare nell’area disegno libero e colorare tracce prestampate di alcuni dei personaggi del racconto di Oscar Opeiro, pronte per essere portate a casa.

Durante il pomeriggio saranno presenti anche i volontari delle associazioni IdeaInsieme, L’Ontano – La Cà di Asu aps e Fondazione Teatro Faraggiana.

Al progetto hanno preso parte grandi donatori, i cosiddetti ABCDonors, alcuni dei quali avevano già partecipato alla scorsa edizione, mentre altri si sono affacciati per la prima volta: Colines, Consorzio Mutue, Cristanini Viaggi, Esseco, Esso Italiana, Igor, Gruppo Mofin Alce, Ponti, Procos, Sarpom e Studio Santagostino.

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2024 La Voce di Novara - Riproduzione Riservata
Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Cecilia Colli

Cecilia Colli

Novarese, giornalista professionista, ha lavorato per settimanali e tv. A La Voce di Novara ha il ruolo di direttore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Sezioni