Cirio: «La galleria di Omegna deve riaprire»

Una giornata intera dedicata ai territori del Vco. E’ iniziata così, questa mattina, mercoledì 3 febbraio, dal Forum di Omegna, la fitta agenda di incontri del governatore Alberto Cirio. Sul tavolo di discussione, la strategia di rilancio per il turismo locale e la riapertura della galleria di Omegna. Denominata “Borca-Verta”, lungo la provinciale 229 del Lago d’Orta, è infatti chiusa al transito dal giugno del 2018 per ragioni di sicurezza.

«Tre anni di chiusura di questa galleria sono inaccettabili – ha sottolineato Cirio – perché provocano ricadute nefaste sulla vivibilità di questi luoghi, sulla salute, sulle attività economiche, sulla capacità concorrenziale del territorio e sul turismo in un periodo già difficile di per sé. I cittadini non possono più aspettare ed è il momento di affrontare il problema con chiarezza e con un programma certo».

Il ripristino complessivo della galleria ha un costo totale di circa 35 milioni, a carico di Anas, che acquisirà la gestione della strada dal prossimo 15 aprile. Nel corso dell’incontro è stata individuata una soluzione di intervento immediatamente attuabile dal costo di circa 7,5 milioni, con un senso unico alternato, che probabilmente dal 1 luglio, data ancora ipotetica e non confermata, consentirà di limitare il passaggio dei mezzi, e la realizzazione degli interventi strutturali necessari al ripristino definitivo.

 

 

«Per senso unico alternato non si intende un semaforo che scambia il traffico ogni 10 minuti – ha spiegato l’assessore regionale alle Infrastrutture Gabusi – ma che potrà regolare la direzione in fasce orarie della giornata evitando di compromettere la viabilità classica del centro di Omegna».

È stata infatti fissata per il 24 febbraio la Conferenza di servizi alla quale Anas presenterà il piano di intervento che includerà anche il viadotto all’uscita della galleria danneggiato dall’alluvione dello scorso ottobre. «La conferenza si terrà sul territorio, a Omegna – ha ricordato il presidente –. Per noi questo è un elemento importantissimo per il buon andamento del progetto e della sua realizzazione. Saremo nuovamente qui per assicurarci della trasparenza e della certezza sui tempi».

«Abbiamo fatto il punto anche sugli altri interventi e investimenti per questo territorio – ha commentato il consigliere regionale Alberto Preioni – che nella sua lontananza ha una posizione strategica di porta verso l’Europa. Poter avere strade aperte, sicure e ben tenute è fondamentale. Bene che il Comune di Omegna sia il punto di riferimento per i lavori della galleria poiché è certamente titolato. Poniamo infatti un’attenzione particolare ai Sindaci e alla loro capacità di intervento per il territorio».

«La lunghezza di questa galleria la colloca tra le più lunghe in Italia al di fuori dei tracciati autostradali – ha sottolineato il presidente della Provincia del Vco Arturo Lincio -. Le normative europee si sono trasformate in modo talmente radicale negli anni da renderla di fatto fuori legge. Oggi grazie all’attenzione e alla sensibilità mostrata da tutte le istituzioni e Anas possiamo finalmente sperare di risolvere questo problema».

«Oggi vediamo la luce in fondo al tunnel – ha chiuso così l’incontro il sindaco di Omegna Paolo Marchioni -. Tutti hanno fatto la loro parte e ringrazio il presidente Cirio per aver messo la cabina di regia, la Conferenza di Servizi sul territorio. Noi vogliamo la riapertura della galleria e siamo pronti a collaborare per risolvere al più presto questo problema».

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: