Castelletto: utilizzava come discarica abusiva il retro di un’officina. 64enne denunciato

Il proprietario dell'autofficina è stato denunciato per gestione illecita di rifiuti pericolosi e le indagini proseguiranno al fine di accertare ipotesi di inquinamento ambientale

La stazione carabinieri forestale di Oleggio, a seguito di un controllo sulla corretta gestione dei rifiuti in una autofficina di Castelletto Sopra Ticino, ha posto sotto sequestro preventivo l’intera parte retrostante dell’attività.

Il sequestro si è reso necessario perchè l’area interessata era utilizzata come una discarica di rifiuti di varia natura, anche pericolosi, depositati direttamente sul terreno. In particolare, gli agenti dei carabinieri, hanno scoperto numerose carcasse di auto fuori uso, parti di motori, pneumatici, container contenenti rifiuti misti. Il titolare dell’attività, un italiano di 64 anni, è stato denunciato per gestione illecita di rifiuti pericolosi e le indagini proseguiranno al fine di accertare ipotesi di inquinamento ambientale.

L’operazione svolta rientra nel più vasto impegno dei carabinieri forestali a tutela dell’ambiente attraverso il costante controllo del territorio e la continua vigilanza nei confronti di quelle attività che per caratteristiche operano in settori a rischio di inquinamento.

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL