Borgomanero: nel 2020 multe per oltre 300.000 euro

Borgomanero: nel 2020 multe per oltre 300.000 euro, 3.977 delle quali hanno già portato a un incasso di circa 130.000 euro per il Comune. È quanto emerge dal rapporto della polizia locale, che mercoledì 20 gennaio ha celebrato il proprio patrono San Sebastiano con una cerimonia raccolta alla presenza del sindaco Sergio Bossi e del comandante Enrico Tettoni. Il momento, così predisposto a causa della pandemia, ha visto la posa di un cero ed una preghiera alla statua della Vergine in Piazza Martiri «che veglia da 300 anni sulla Città, nella speranza che possa intercedere per la soluzione di questa pandemia», ha commentato il primo cittadino.

 

La ricorrenza è stata anche l’occasione per la polizia locale di Borgomanero per stilare un bilancio dell’attività svolta durante il 2020. Tra i numeri non potevano mancare quelli relativi all’attività di monitoraggio legata alle norme anti Covid: 287 sono stati i servizi, che hanno portato a controllare un totale di 1.987 persone, 841 le autocertificazioni acquisite, 238 le verifiche a negozi e locali di somministrazione, 9 le sanzioni accertate.

Nella lunga lista di attività quotidiane svolte dagli agenti spiccano inoltre i 403 punti patente decurtati a 139 guidatori, a cui si aggiungono 7 patenti ritirate e 2 revocate. I controlli con autovelox hanno portato all’emissione di 143 multe, per un importo complessivo di 16.284,50 euro.

Mentre la gestione della riscossione dei proventi derivanti dai parcometri ha permesso l’ingresso nella casse comunali di un importo complessivo di 122.100,10 euro.

Da segnalare anche 56 trattamenti sanitari obbligatori (tso) gestiti (inizio e prosecuzione).
«Ci siamo ancora occupati – aggiunge Tettoni – del fenomeno del randagismo, esponendoci a pericoli, e a tutte le conseguenti incombenze». In tutto sono 36 i cani e gatti consegnati al canile.

«L’anno 2020 (anno bisesto) rimarrà nella memoria collettiva e degli Operatori della Polizia Locale per i profondi cambiamenti portati nella vita sociale ed economica della Città in conseguenza della Pandemia – commenta il comandante – A tutti gli operatori va il mio personale ringraziamento, per il lavoro svolto con generosa disponibilità nelle fasi di gestione dell’emergenza Covid-19 soprattutto in considerazione dell’esiguo numero di presenze legate al pensionamento di tre colleghi ed al blocco dei concorsi pubblici per l’assunzione dei nuovi. Un caro Benvenuto a Gian Luca Grandi, brillante vincitore di concorso e ottimo Agente in servizio. Con sentimento di particolare stima, ringrazio il Sindaco Sergio Bossi e l’Assessore Ignazio Stefano Zanetta, per l’instancabile lavoro quotidiano profuso per arginare gli effetti del Covid- 19 salvaguardando al meglio tutti i cittadini».

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *