Biandrate, domiciliari all’autista che ha investito e ucciso Adil Belakhdim

Per domani i sindacati di base Cgil, Cisl e Uil hanno ottenuto un incontro in prefettura dove sarà presente anche la direzione generale di Lidl Italia

Arresti domiciliari per Alessio Spaziano, l’autista 25enne, che venerdì 18 giugno è stato arrestato per aver investito e ucciso con il suo camion frigo il sindacalista Adil Belakhdim durante una manifestazione sindacale di fronte al magazzino Lidl di Biandrate. Lo ha deciso il giudice al termine dell’udienza di convalida dell’arresto che si è svolta questa mattina, lunedì, nel carcere di Novara.

Durante l’interrogatorio, durato circa tre ore, il camionista ha ricostruito l’accaduto: si è detto più volte dispiaciuto e ha precisato che non aveva intenzione di investire nessuno. Spaziano è accusato di omicidio stradale e resistenza a pubblico ufficiale.

Per domani, martedì 22, i sindacati di base Cgil, Cisl e Uil hanno ottenuto un incontro in prefettura. Su loro richiesta sarà presente anche la direzione generale di Lidl Italia.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Condividi l'articolo

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su reddit
Condividi su vk

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Cecilia Colli

Cecilia Colli

Novarese, giornalista professionista, ha lavorato per settimanali e tv. A La Voce di Novara ha il ruolo di caporedattore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Condividi

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email

Sezioni