Altre bare da Bergamo al cimitero di Novara

Altri trenta feretri, provenienti da Bergamo e provincia, le zone più duramente provate dall’epidemia, sono arrivati nella tarda mattinata di oggi al cimitero di Novara per la cremazione. Un altro “ultimo viaggio” che si aggiunge ai due precedenti, del 27 marzo quando arrivarono le prime trenta salme, e poi quello del 10 aprile, e che porta il totale delle bare, trasportate a bordo di mezzi dell’Esercito, a 109.

 

[the_ad id=”62649″]

 

Ad attendere i feretri il sindaco Canelli; ad accogliere le salme per la benedizione e una preghiera don Andrea Mancini, parroco della Bicocca.

Gli addetti al tempio crematorio lavorano ormai da tempo con turni continui, 24 ore al giorno. In provincia, oltre a Novara, anche Trecate, lo scorso 2 aprile, ha accolto  cinque feretri provenienti dalla zona di Bergamo.

 

 

 

 

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Condividi l'articolo

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su reddit
Condividi su vk

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Condividi

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email

Sezioni