Cronaca Sport

Alla Polisportiva Novara il bando per le scuole nuoto del Comune

La realtà, nata dall’unione di la Libertas Nuoto Novara, Waterpolo Novara e Natatio Team Master, gestirà dal 1° ottobre e per i prossimi tre anni gli spazi d’acqua all’interno dell’impianto del Terdoppio

Sarà la Polisportiva Novara a gestire, dal 1° ottobre e per i prossimi tre anni, i corsi di nuoto del Comune di Novara e organizzare gli spazi acqua all’interno dell’impianto del Terdoppio. Ad annunciarlo con soddisfazione è stata l’assessore allo Sport del Comune Marina Chiarelli, spiegando come «per la prima volta le società di nuoto novaresi abbiano unito le loro forze e competenze nella gestione di queste attività. La piscina del Terdoppio è utilizzata da persone e società anche da fuori Novara. Si tratta di un impianto d’eccellenza; serviva quindi una gestione professionale, pronta e snella, in grado di dare risposte a ogni tipo di richiesta».

L’unione fa la forza, verrebbe da aggiungere. Sì, perché questa Polisportiva altro non è che una realtà nata dall’unione di tre realtà cittadine come la Natatio Team Master, attiva da cinque anni e che ha ottenuto numerosi piazzamenti in campo europeo e mondiale con i suoi atleti adulti; la Waterpolo Novara, che da sette stagioni vanta un’importante rosa di pallanuotisti impegnati dalle categorie giovanili sino alla squadra che disputa il campionato di serie C; infine la Libertas Nuoto Novara: nata nel 1977, si tratta dell’unica società cittadina a vantare una Scuola nuoto federale, impegnandosi da sempre nei settori agonistico e sincronizzato e partecipando con successo ogni anno ai campionati italiani e regionali.

«Questa Polisportiva – ha ricordato Renzo Bellomi – è nata tre anni fa dall’accordo di tre società con lo scopo di essere l’unico interlocutore con il Comune nella gestione delle attività che poi ci ripartiamo. La cosa sta funzionando bene. Siamo contenti di aver vinto il bando e di poter iniziare questa nuova avventura, con tutte le potenzialità che possiamo offrire insieme, per dare qualcosa di diverso a una struttura che ha bisogno di persone e di incrementare le presenze».

Dopo una delle figure storiche della Libertas hanno preso la parola Fabio Cavallini, presidente della Waterpolo, che ha ricordato la crescita avuta dal movimento negli ultimi anni grazie anche alla scelta di una società prestigiosa come la Pro Recco di disputare alcuni suoi incontri internazionali nell’impianto novarese, ed Enrico Ferrero, neo coordinatore nella nuova scuola nuoto, che lavorerà per farla funzionare al meglio, cercando di scovare fra i tanti ragazzini magari anche qualche futuro campione».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati