Al via concorso per sette nuovi agenti di polizia locale. L’assessore Lanzo: «Seguiamo uno dei nostri obiettivi»

Il Comune, avuto l'ok dopo la recente approvazione del Dup, ha provveduto a pubblicare la relativa determina, «anticipando i tempi e per dare concrete risposte alla cittadinanza»

Il Comune di Novara è ufficialmente alla ricerca di sette nuovi agenti per incrementare il suo organico della Polizia municipale. La determina dirigenziale che bandisce il concorso, una volta ricevuto l’ok dalla recente approvazione del Dup, è stata resa nota lo scorso 1° marzo insieme al relativo bando, che come da regolamento è stato pubblicato nell’Albo pretorio online, sul sito del Comune e sul Bur del Piemonte.


«Siamo in anticipo rispetto all’idea originaria di procedere con questo tipo di concorso nel 2023 – ha confermato con sossisfazione l’assessore alla Sicurezza Raffaele Lanzo – perché in questo tipo di investimento la nostra amministrazione crede fortemente. Anzi, l’ampliamento dell’organico della Polizia municipale è uno dei “tasselli” attraverso i quali vogliamo dare una concreta risposta alla cittadinanza novarese».


Sul fronte della sicurezza, ha aggiunto l’esponente della giunta, «proseguirà anche l’implementazione della videosorveglianza, ma prima di tutto vogliamo aumentare l’organico dei nostri vigili. Queste prime sette nuove figure non rappresentano che l’inizio»; una sorta di “restyling” del Corpo (da qualche settimana tornato ad avere al suo vertice Paolo Cortese), anche a livello operativo: «Siamo tornati – ha spiegato ancora Lanzo – a organizzare nelle strade del centro storico il servizio di pattugliamento appiedato e, con l’aumento di agenti, si potranno anche intensificare i controlli, nell’interesse di tutti».


La pianta organica della Polizia municipale è attualmente costituita da 87 agenti, di cui 27 abilitati a servizi operativi. Chiaramente l’immissione di forze “fresche” costituirà una vera e propria boccata d’ossigeno per l’intero corpo, «perché l’obiettivo rimane quello di una totale copertura dei turni nell’arco di tutte le 24 ore». Un passo in avanti, insomma, verso quello che rimane sempre il desiderio principale auspicato da anni, ossia la fatidica “quota cento”: «Un organico di agenti di questo numero, che per molti viene considerato un giusto parametro nel rapporto con la popolazione (un agente ogni mille abitanti, ndr) rappresenterebbe davvero l’ideale». Vedremo se la seconda amministrazione Canelli sarà in grado di tagliare questo agognato traguardo.

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Luca Mattioli

Luca Mattioli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL