Con il virus la palestra a Galliate si attrezza per ospitare alcuni servizi per i cittadini

Dallo sport alla gestione di servizi causati dall’emergenza Coronavirus. A partire dalla prossima settimana la palestra comunale di via Custoza a Galliate, ospiterà due servizi ben precisi: la distribuzione dei pacchi di Croce rossa e la distribuzione dei voucher buoni pasto per le famiglie in difficoltà.

 

[the_ad id=”62649″]

 

E’ questa la linea guida che il comune di Galliate ha scelto per distribuire i circa 83mila euro arrivati dal governo a beneficio di coloro che in questa situazione di emergenza sono in seria difficoltà. Gli amministratori dei Comuni dell’Ovest Ticino si sono ritrovati per studiare una strategia Comune che potesse indirizzare ciascun paese o città nella miglior gestione del servizio. E Galliate ha scelto i voucher. «Abbiamo pensato che per noi fosse giusto così, – dice il primo cittadino Claudiano Di Caprio – abbiamo scelto un posto, come la palestra, non in centro paese, comodo da raggiungere e anche da gestire. la distribuzione pacchi era già attiva, ma qui sarà svolta ancora meglio, e anche i voucher saranno distribuiti qui».

I voucher

«Vista l’esperienza positiva dei nostri boss benzina abbiamo scelto di usare dei voucher, – spiega Di Caprio – come da da decreto gli uffici sono a lavoro per stilare una lista delle famiglie, un lavoro incrociato con il settore socio culturale e l’ufficio anagrafe. Stiamo inoltre contattando i supermercati e i nostri negozi locali per chiedere se accettano i voucher: non privilegiamo nessuno, tutti devono avere le stesse opportunità, sarà poi la gente a decidere dove rifornirsi».

La palestra

La palestra sarà sanificata e l’operazione sarà ripetuta più volte, ci sarà all’esterno una tenda della Croce rossa e una tecnocamera termica per le temperature. «Il luogo è sicuro e videosorvegliato, primo obiettivo è mantenere la tutela dei nostri dipendenti e volontari e quella di tutte le persone.  Ci sarà opportunità per tutti i commercianti, vieteremo soltanto la vendita di alcolici e superalcolici che non sono la priorità. E’ un lungo lavoro, ma vogliamo farlo bene ed è a favore di tutti i nostri cittadini».

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Condividi l'articolo

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su reddit
Condividi su vk

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Elena Mittino

Elena Mittino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Condividi

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email

Sezioni