Admo, oltre 2500 persone hanno risposto alla chiamata di aiuto di Alessandro

L'appello è stato lanciato giovedì 17 febbraio online

«Alessandro ha bisogno al più presto di un donatore», il messaggio, l’appello, era chiarissimo e, l’ADMO Piemonte Odv, ha reso noto a mezzo del proprio profilo social che, la risposta, è stata molto alta. Alessandro, giovane calciatore novarese, è malato di leucemia ed è in attesa di un trapianto di midollo compatibile con il suo.

«A nome dei pazienti in attesa di trapianto, di tutti i volontari e del personale del Servizio Sanitario che partecipano al progetto Registro Nazionale Donatori di Midollo Osseo (IBMDR), ringraziamo le oltre 2500 persone che in questi pochi giorni si sono iscritte al portale ADMO, per essere accompagnati all’iscrizione come potenziali donatori di cellule staminali emopoietiche/midollo osseo, grazie alla sensibilizzazione promossa da Alessandro, familiari e amici. I responsabili del Registro piemontese e di ADMO stanno organizzando in queste ore la gestione delle iscrizioni affinché tutto avvenga nel modo più fluido, sicuro e rapido possibile. Abbiamo ricevuto anche numerosissime mail, richieste di assistenza via ticket, messaggi whatsapp e social,  e contiamo di rispondere a ciascuno, in base al tipo di esigenza e alle decisioni che nel frattempo stiamo prendendo. Nell’arco della settimana entrante, saranno individuati giorni di apertura straordinaria delle strutture sanitarie, eventi di informazione e iscrizione online, in sostituzione della giornata prevista a Ghemme il 23 febbraio, non realizzabile in presenza a causa di problemi legati alla pandemia in atto», hanno reso noto i responsabili ADMO del Piemonte.

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL