Cameri, una cerimonia per ricordare le vittime del Covid

Un simbolico ulivo per ricordare le tante vittime della pandemia

Nella mattinata di sabato 19 marzo si è svolta presso il piazzale del cimitero la cerimonia commemorativa in ricordo delle vittime del covid ” Un ulivo per ricordare ” alla presenza delle autorità, dei famigliari e della banda Margherita.

«Un momento molto importante per la nostra comunità, commenta il sindaco Giuliano Pacileo, bisogna ricordare chi purtroppo in questi tremendi anni di pandemia ci ha lasciato, siamo vicini alle famiglie che tanto hanno sofferto e che tanto soffrono ancora. Anni in cui il nostro paese si è unito facendo rete e solidarietà per chi era maggiormente in difficoltà. Come Amministrazione Comunale – continua il sindaco – abbiamo deciso di dedicare alle vittime un ulivo, simbolo di speranza e di forza per andare avanti, ponendo una targa con uno scritto di Ugo Foscolo molto significativo “Un uomo non muore mai se c’è qualcuno che lo ricorda”».

Alla cerimonia era presente anche il parroco don Massimo Martinoli che collegandosi alle parole del sindaco, ha ricordato l’importanza di ricordare con il cuore le persone che ci hanno lasciato. «L’ulivo è anche simbolo di pace – ha concluso il sindaco – che possa essere di buon auspicio perché termini il prima possibile questa tremenda ed assurda guerra che sta sconvolgendo il popolo ucraino».

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Paolo Pavone

Paolo Pavone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL