Novara, poker al Chieri e titolo d’inverno. Gozzano 0-0 nel derby col Borgosesia. Rg Ticino ko a Vado


NOVARA-CHIERI 4-2
NOVARA (3-4-1-2) Desjardins 6; Agostinone 6.5 (43’ st Amoabeng ng), Bergamelli 6.5 (1’ st Bonaccorsi 6), Vimercati 7; Paglino 6.5 (41’ st Capone ng), Capano 7, Tentoni 7, Di Masi 7; Laaribi 7 (39’ st Spina ng); Pereira 6.5, Vuthaj 6.5 (28’ st Alfiero 6). A disp.: Taliento, Di Munno, Gonzalez, Vaccari. All. Marchionni 7
CHIERI (4-2-3-1) Edo 5; Conrotto 5, Ferrando 5, Benedetto 5, Ciccone 5 (27’ st Renolfi 5.5); Pautassi 5, D’Iglio 5,5; Marras 5,5, Balan 5 (38’ st D’Ippolito ng),
Corsini 5 (31′ st Calò 5,5); Varvelli 5 (15’ st Ponsat ng – 24’ Foglia 6). A disp.: Gragnoli, Capra, D’Ippolito, Thiam, Bove. All. Didu 5.
ARBITRO: Renzi di Pesaro 6.
MARCATORI: pt 7’ rig. Vuthaj; st 12’ Laaribi, 14’ Di Masi, 32’ Foglia, 37’ Vimercati, 47’ rig. D’Iglio.
NOTE: Giornata di sole, terreno in ottime condizioni. Ammoniti : Corsini, Ciccone, Tentoni, Di Masi, Spina. Angoli: 7-2 per il Novara. Recupero: 1’ pt, 5’ st.

NOVARA – Nona vittoria consecutiva al “Piola”, dove è imbattuto, 28 punti su 30 conquistati, per il Novara che si festeggia il titolo di campione d’inverno con 90′ d’anticipo sulla fine del girone di andata, che gli azzurri chiuderanno in trasferta domenica 9 gennaio al “Coppi” contro il Derthona. Lo scontro con l’immediata inseguitrice Chieri senza storia, evidente la differenza di valori tra una squadra costruita per vincere il campionato come quella allenata da Marco Marchionni, ed i torinesi che subiscono la quarta sconfitta in 17 partite.
Gara subito emozionante. Al 1’ azione che nasce alla destra del Chieri, palla in area che Varvelli cicca clamorosamente. Sull’azione successiva discesa di Di Masi e conclusione che sbatte sullo spigolo della traversa. Al 6’ Vuthaj si destreggia in area e viene atterrato da Benedetto. Rigore che lo stesso attaccante trasforma. Confronto brillante, i torinesi non si chiudono, lasciano fare la partita agli avversari e ci provano soprattutto in fase di ripiegamento. Al 35’ bello scambio Laaribi–Vuthaj, sulla conclusione del bomber è pronto Edo. Nel recupero della prima frazione bella triangolazione Vuthaj-Laaribi, atterrato al limite, punizione da posizione centrale, calciata dallo stesso Laaribi che termina fuori di un soffio.
Nella ripresa esce Bergamelli per infortunio. Poco prima del quarto d’ora il Novara raddoppia: azione che si sviluppa da sinistra Vuthaj-Pereira che di tacco serve Laaribi in area, che insacca nell’angolo opposto. Il Tris non si fa attendere, perde malamente palla D’Iglio, azione sul velluto con Laaribi-Capano-Tentoni che serve Di Masi in area: Edo infilato per la terza volta. Didu aveva inserito Ponsat la cui partita dura dieci minuti, costretto ad uscire per infortunio. Il Chieri va alla mezz’ora: punizione con palla a sinistra, giocatori del Novara fermi per una segnalazione di fuorigioco che non arriva, tutto facile Foglia. Il poker del Novara, sulla respinta di un calcio d’angolo raccoglie palla Tentoni e serve in area per l’inserimento vincente di Vimercati che di piatto infila l’angolo opposto. Nel recupero i torinesi realizzano la seconda rete, punizione in area mani di Spina e rigore che D’Iglio realizza.


GOZZANO-BORGOSESIA 0-0
GOZZANO (4-3-3): Vagge 6; Bane 6,5, Ciappellano 6, Montesano 6,5, Nicastri 5,5; Pennati 6 (31′ st Gemelli ng), Cozzari 6,5 (40′ st Rao ng), Castelletto 7; Paoluzzi 5 (26′ st Faye 5,5), Cominetti 6, Sangiorgio 6. A disp.: Ujkaj, Peradotto, Italiano, Di Giovanni, Molinari, Giffoni. All.: Schettino 6.
BORGOSESIA (3-4-3): Gilli 6,5; Gifford 6 (21′ st Iannacone 6), Martinbianco 6,5, Picozzi 6; Marra 6,5, Colombo 5,5 (1′ st Bernardo 5,5), Farinelli 6,5, Carrara 6 (14′ st Monteleone 6); Oberto 5 (29′ st D’Ambrosio ng), Rancati 6 (44′ st Bertani ng), Manfré 5,5. A disposizione: Gavioli, Puka, Guatieri. All.: Lunardon 6.
Arbitro: Pica di Roma 6.
Note: campo in buone condizioni, spettatori 150 circa. Angoli 4-3. Ammoniti Gifford, Colombo, Picozzi, Carrara, Manfré, Iannacone, Bane. Recupero: pt 0′, st 4′.

Il tanto atteso derby della Cremosina finisce senza acuti. 0-0 inevitabile quello del d’Albertas tra due formazioni (Gozzano e Borgosesia) che non si sono accontentate, ma che hanno creato davvero poco in fase offensiva. Meglio i cusiani nel primo tempo, in crescendo i granata nella ripresa per un pari che chiude una prima parte di campionato positiva per entrambi. Poche le occasioni degne di nota: nei primi 45 minuti il Gozzano lascia sfogare gli avversari e colpisce due volte in ripartenza: al 4′ Cominetti allarga di poco il diagonale, mentre all’11’ Gilli respinge il tiro di Sangiorgio dopo una cavalcata irresistibile di Castelletto. Ad inizio ripresa i riflessi di Gilli sono decisivi sul tiro ravvicinato di Cominetti, poi il Borgosesia comincia a farsi vedere grazie al vivace Monteleone. L’esterno granata tocca fuori di poco al 71′ su cross di Marra, semina il panico all”83 in area avversaria senza trovare deviazioni vincenti e al 92′ rischia il colpaccio di testa, ma trova il piede di Ciappellano nei pressi della linea. Da segnalare però anche due provvidenziali chiusure di Martimbianco sui tiri di Castelletto (62′ e 87′).


VADO-RG TICINO 1-0
VADO (4-3-3): Cirillo 6.5, Tinti 6.5 (39’st Gandolfo sv), Anselmo 6, Cattaneo 6.5, De Bode 6.5, Brero 6, Capra 6.5, Lazzaretti 6, Giuffrida 6 (23’st Papi 6), Aperi 6, Galvanio 7 (47’st Turone sv). A disp. Colantonio, Casazza, Favara, Lagorio, Della Rossa, Lo Bosco. All. Solari 6.5.
RG TICINO (3-5-2): Oliveto 6, Sordillo 6 (31’st Bedetti sv), Della Vedova 6, Fontana 5.5, Sorrentino 6, Kambo 6, Lionetti 6, Vitiello 5.5, Ogliari 5.5, Longo 5.5 (23’st Franca 6), Longhi 6. A disp. Bianco, Zaffiro, Napoli, Battistello, Arcidiacono, Baiardi, Bellucca. All. Celestini 6.
ARBITRO: Borriello di Arezzo 6
MARCATORE: st 25′ Galvanio.
NOTE: spettatori 100; ammoniti: Ogliari, Giuffrida, Vitiello, De Bode, Cattaneo; Angoli: 3-3. Recupero: pt 0’, st 3’.

Termina con una sconfitta amara il 2021 dell’Rg Ticino che rimane in zona playout dopo l’1-0 subito al Chittolina di Vado Ligure. I novaresi confermano le criticità in fase offensiva: nelle ultime quattro giornate hanno perso 1-0 in tre occasioni contro Varese, Bra e Vado. Ha deciso la partita il gol del savonese Galvanio, autore di una prodezza personale al 70′ nel momento migliore di Longhi e compagni. In precedenza i verdegranata avevano colpito un palo al 10′ con Vitiello dopo una discesa dell’altro nuovo acquisto Sordillo. Celestini ha schierato i suoi con il 3-5-2 e poco prima della rete ligure si era giocato anche la carta del brasiliano Franca che però non ha sortito l’effetto sperato. Solo nei minuti finali Vitiello ha avuto una buona occasione dopo un’incerta uscita del portiere locale Cirillo, senza però trovare lo specchio della porta.


RISULTATI 18° TURNO: Caronnese-Sestri Levante 1-1; Casale-Bra 3-1; Fossano-Imperia 1-0; Gozzano-Borgosesia 0-0; Lavagnese-Asti 0-1; Novara-Chieri 4-2; Pont Donnaz-Ligorna 2-0; Vado-Rg Ticino 1-0; Saluzzo-Varese 0-0; Sanremese-Derthona 1-1.

CLASSIFICA Novara 41; Chieri 31; Sanremese, Città di Varese 30; Pont Donnaz, Vado 28; Casale, Derthona, Borgosesia 27; Gozzano 25; Bra 23; Asti, Sestri Levante 20; Ligorna 18; Lavagnese 16; Rg Ticino, Imperia 15; Caronnese, Fossano 14; Saluzzo 11.

PROSSIMO TURNO (19° giornata) domenica 9 gennaio 2022 ore 14,30: Asti-Fossano, Borgosesia-Lavagnese, Bra-Caronnese, Chieri-Gozzano, Varese-Pont Donnaz, Derthona-Novara, Imperia-Saluzzo, Ligorna-Casale, Rg Ticino-Sanremese, Sestri Levante-Vado.

RECUPERI Giovedì 30 dicembre: Chieri-Fossano, Borgosesia-Saluzzo. Mercoledì 5 gennaio 2022: Asti-Pont Donnaz, Bra-Sanremese, Città di Varese-Caronnese, Gozzano-Derthona, Imperia-Casale.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Condividi l'articolo

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su reddit
Condividi su vk

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Guido Ferraro

Guido Ferraro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Condividi

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email

Sezioni