Elezioni, a Borgomanero DeMos sosterrà con una sua lista la candidata del centrosinistra Bellone

La formazione che a Novara ha eletto consigliere il coordinatore provinciale Baroni si affianca a Pd, Italia Viva e una lista civica: «Vogliano offrire il nostro contributo a un progetto politico nuovo. Anziani, giovani e ambiente nella nostra agenda»

DeMos (Democrazia solidale), la formazione politica che lo scorso anno, alle amministrative del capoluogo, ha contribuito all’elezione di un proprio rappresentante nella persona del coordinatore provinciale Piergiacomo Baroni (nella foto), correrà con una propria lista all’appuntamento con le urne di Borgomanero il prossimo 12 giugno. Affiancherà Pd, Italia Viva e una lista civica locale – Cittadini per Borgomanero – nel sostenere la candidatura e sindaco dell’architetto Nicoletta Bellone.


«Vogliamo offrire il nostro contributo di persone e di idee – ha spiegato Baroni – a un progetto politico nuovo, che vuole dare spazio a figure giovani e femminili, con una particolare attenzione ai “nuovi cittadini” provenienti da altri Paesi e interessati a partecipare attivamente alla vita cittadina».


Da questo punto di vista si ricorderà che due anni fa ad Arona, in occasione delle ultime elezioni, nella lista unitaria che ha appoggiato Massimo Tosi, trovò spazio anche Nezha Ed Doumi, giovane di origine marocchina. Prima non eletta nelle fila della minoranza, entrò successivamente in consiglio dopo le dimissioni dello stesso Tosi.


«La nostra campagna elettorale – ha continuato Baroni – sarà incentrata su alcuni temi che ci stanno particolarmente a cuore, sui quali promuoveremo un dibattito aperto alla società civile e alle associazioni del territorio. Potenziamento dei servizi sociali rivolti alle fasce più deboli e dell’assistenza domiciliare per gli anziani disabili, che sono stati particolarmente colpiti dalla pandemia. Poi occorre incentivare e favorire la partecipazione di giovani, anche loro alle prese con conseguenze negative dovute alle restizioni anti Covid».


Altre tematiche che DeMos ha sottolineato in agende sono quelle di carattere ambientale e alla mobilità sostenibile: «E’ tempo di pensare a soluzioni nuove , che permettano alle fasce più fragili soprattutto di potersi muovere in piena autonomia anche nella zone più periferiche del territorio».

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Luca Mattioli

Luca Mattioli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL