Basket regionale, in serie D Galliate sta crescendo: «Occasione per i giovani»

Un’occasione importante, un’opportunità per mettersi in vetrina. E’ particolarmente giovane la formazione del Basket Galliate che milita nel campionato di serie D. Già da inizio anno l’idea era quella di una squadra di linfa verde con pochi innesti senior, con il Covid la prima ha avuto la meglio tanto che nel roster sono stati inseriti quattro atleti classe 2004 che giocano ciascuno almeno dieci minuti. «Di “grandi” di fatto ci sono Castano, Aula classe 1999 e Bassi classe 1996, per il resto sono i nostri giovani, – dice il coach Filippo Gallina – alcuni senior sono in stand by, con il lavoro al momento non se la sono sentita di riprendere, ma vedremo in seguito. Ci mancano, ma è allo stesso tempo una opportunità per i nostri ragazzi di farsi vedere in un campionato così e conquistare minuti in campo». E dopo tre partite il bilancio è positivo: «Dopo un inizio un po’ così siamo cresciuti e domenica contro Borgoticino (persa 67-68) è stata una palla persa un po’ malamente a darci la sconfitta, dispiace ma è stato davvero un bel confronto». Ora c’è lo stop di Pasqua, si riprende domenica 11 aprile alle 18 a Paruzzaro come quinta giornata di campionato su un totale di 14 partite.

Ed è ripartito anche il settore giovanile: «Anche di questo siamo contenti, lavoriamo molto seguendo la prevenzione perché ciò che è al primo posto è la salute dei nostri ragazzi, – dice Gallina – ma ci siamo. L’Under 13 ha ricominciato, così come l’Under 18 e la 15 invece avrà il via dopo Pasqua. Siamo contenti anche perché all’appello hanno risposto “assente” veramente in pochi e questo ci dà entusiasmo per lavorare sempre meglio».

Sempre nel campionato di serie D sconfitta dopo un supplementare 83-86 per il Basket Club Trecate contro Valsesia, mentre il sorriso lo ha strappato il Basket Club Novara con una vittoria di carattere contro Team Basket 71-62.

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *