Serata benefica per la Casa di Giorno con I solisti di Verona

Quasi trecento persone hanno partecipato al concerto al Teatro Faraggiana

Casa di Giorno don Aldo Mercoli, a quasi un anno dalla ripresa nella nuova sede di Agognate, ha organizzato, in collaborazione con l’associazione culturale “Gli amici della musica”, una serata benefica al Teatro Faraggiana con lo scopo di raccogliere fondi per le tante attività che la struttura promuove. Dai “pescatori di perle” passando per il “poeta contadino” fino alla “Traviata” ricco il programma proposto da I solisti di Verona che hanno accettato l’invito del presidente, Luciano Chiesa.

L’evento si è potuto realizzare grazie al prezioso contributo della Fondazione Banca popolare, Fondazione Coccato e Ponti Spa, ai partner Artekasa e Bonini Assicurazioni e alle collaborazioni con Centro servizi per il territorio, la cooperativa San Pio, la ditta Stegal e la Fondazione Nuovo Teatro Faraggiana.

«È stata una bellissima serata che ci ha dato l’opportunità di offrire un intrattenimento di prestigio apprezzato da circa 300 persone tra amici, volontari, ospiti e autorità nell’accogliente Teatro Faraggiana,
riproponendoci alla città e alle istituzioni dopo il difficile periodo della pandemia – commenta Chiesa -. Abbiamo voluto coniugare gli alti valori della grande musica con quelli della solidarietà, inoltre è stata un’occasione per informare e sensibilizzare la comunità rispetto alle esigenze degli anziani del nostro territorio. La determinazione del consiglio direttivo, unito alla vicinanza delle istituzioni e al sostegno di tutta la comunità, ci da forza e serenità per affrontare un progetto in corso molto ambizioso ma vitale per il futuro della Casa di Giorno».

«E’ stato emozionante riconoscere tra il folto pubblico il volto dei nostri amati ospiti che hanno partecipato, insieme a famigliari e volontari, all’evento che si aggiunge al ricco ventaglio di appuntamenti proposti dall’equipe della struttura – aggiunge la direttrice, Valentina Piantanida -. Un calendario sempre colmo di appuntamenti che permette loro di essere fruitori delle opportunità offerte dal nostro territorio. Al Faraggiana poi ci sentiamo ormai di casa».

«Il teatro è partecipazione, è stare insieme per partecipare a un evento, in questo caso una serata di ottima musica; quando poi c’è di mezzo la Casa di Giorno la festa è perfetta – ha detto Vanni Vallino, presidente Fondazione Nuovo Teatro Faraggiana -. Sono particolarmente soddisfatto di tutto quello che negli anni passati abbiamo realizzato insieme agli ospiti di questa importante realtà della nostra città; lo sono ancora di più oggi che sono diventati soci della nostra fondazione».

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Sezioni