Presentato il calendario dell’Arma dei Carabinieri dedicato a natura e ambiente

Il ricavato sarà devoluto alla struttura di pediatria oncologica Vittore Buzzi di Milano

E’ stato presentato questa mattina, 28 ottobre, anche a Novara dal colonnello Sandro Colongo e dal tenente colonnello Camillo Di Bernardo, il calendario storico dell’Arma dei Carabinieri 2023, dedicato alla tutela dell’ambiente. L’opera è stata da Armando Testa Group, azienda grafica visionaria, leader nel mondo della comunicazione. La presentazione nazionale si è svolta sempre nella mattinata di oggi all’auditorium Parco della Musica, alla presenza del conduttore televisivo e radiofonico Amadeus.

Protagonisti del calendario natura, ambiente e biodiversità: le tavole artistiche di Armando Testa, con la direzione creativa di Michele Mariani, sono accompagnate da dodici storie dello scrittore Mario Tozzi. Nascono così le dodici tappe di un percorso che svela l’importante azione dei carabinieri a difesa dell’ambiente e del territorio del Paese, a protezione del patrimonio faunistico e vegetale nostrano, a salvaguardia di una civiltà agroalimentare che il mondo ci invidia.

Quest’anno per la prima volta si potrà accedere a contenuti interattivi collegandosi al sito www.calendariocarabinieri.it dove è disponibile un progetto artistico integrato con un completo ecosistema digitale.

Oltre al calendario, sono stati pubblicati anche l’edizione 2023 dell’agenda e il calendario da tavolo, dedicato al tema Borghi più Belli d’Italia.

Come è accaduto per i precedenti Planning Arma, anche stavolta, il ricavato sarà devoluto ad un nosocomio pediatrico e quest’anno il beneficiario è l’ospedale dei bambini Vittore Buzzi di Milano. 

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Cecilia Colli

Cecilia Colli

Novarese, giornalista professionista, ha lavorato per settimanali e tv. A La Voce di Novara ha il ruolo di caporedattore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Sezioni