Piccoli grandi passi presenta: “Green Impact” per un mondo più sostenibile

"Green Impact" pone le basi per attuare un radicale cambiamento culturale, soprattutto per le future generazioni.

L’associazione di volontariato Piccoli Grandi Passi onlus ha presentato il progetto “Green Impact: Nuove generazioni per un mondo sostenibile”, nato dalla collaborazione tra numerosi soggetti che operano sui territori di Novara e del VCO, il Circolo Legambiente ‘Gli Amici del Lago’, l’organizzazione di volontariato Dignitatis Personae, il Monastero delle Sorelle della Carità, il Centro Servizi per il Territorio di Novara, il CISS di Borgomanero (Consorzio Intercomunale per la Gestione dei Servizi Socio-Assistenziali che rappresenta 25 comuni) e cofinanziato dal bando 5 della Regione Piemonte “Progetti di rilevanza locale promossi da organizzazioni di volontariato e associazioni di promozione sociale”.
L’iniziativa tratta tematiche fondamentali per il presente, ma soprattutto per il futuro imminente: l’integrazione sociale e la cura dell’ambiente.

Incentrato sul concetto di educazione inclusiva, ‘Green Impact’ pone le basi per attuare un radicale cambiamento culturale, soprattutto per le future generazioni.

«Come CST abbiamo tra le nostre priorità – ha dichiarato Daniele Giaime (in foto), presidente del CST Novara VCO – quella di intercettare i più giovani, in un’ottica di reclutamento per un impegno attivo nel sociale. Questo progetto non solo propone uno stile educativo improntato alla dimensione di comunità globale, ma ha come intento quello di rafforzare la consapevolezza dei ragazzi sulle tematiche ambientali e sull’impatto sociale, economico e climatico del proprio stile di vita».

Durante la conferenza verranno illustrate alla stampa, in maniera approfondita, le azioni sui territori, le modalità e le attività con le quali il progetto prenderà il via, nonché i soggetti che attivamente ne trarranno beneficio.

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL