Ospedale Maggiore: visite e interventi anche in altre sedi per smaltire le liste d’attesa

Novità al Maggiore di Novara: l’ospedale si amplia spostandosi anche in altre sedi. L’emergenza Covid e le conseguenti misure di sicurezza e prevenzione del contagio hanno reso necessaria la ricerca di nuovi spazi.

Ecco perché l’azienda ha siglato un contratto d’affitto con la proprietà Montipò Trading srl per una serie di spazi in via San Francesco d’Assisi 18/20, un tempo già adibiti ad attività sanitaria ambulatoriale.

In questi locali verrà trasferita l’attività in regime di libera professione, in modo da liberare gli attuali locali dove verranno spostati temporaneamente tutti gli ambulatori di cardiologia, la cui precedente sede necessita di interventi di adeguamento alle nuove misure di sicurezza e di prevenzione del contagio.

 

 

Interventi invece alla San Gaudenzio, fino a fine anno, per consentire un recupero dell’attività chirurgica che ha subito lunghe liste d’attesa. Il Maggiore ha raggiunto un accordo con il policlinico di Monza affinché la clinica San Gaudenzio consenta l’utilizzo di spazi chirurgici destinati all’ortopedia e alla piccola e media chirurgia generale (ambulatoriale complessa, day surgery e one day surgery).

L’attività chirurgica sarà svolta (per i pazienti che lo vorranno) dal personale medico specialista dell’Aou di Novara, durante il normale orario di servizio nonché dal personale medico specialista in anestesia e rianimazione e infermieristico della Clinica San Gaudenzio.

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: