Oleggio, conto corrente per l’emergenza: i medici fanno una donazione

Una donazione è certa, e potrebbe essercene anche una seconda. E’ grande il cuore dei medici oleggesi impegnati nel piccolo distretto che fa capo al distretto Nord comprendente Oleggio, Bellinzago Novarese, Marano Ticino e Mezzomerico. I medici sono impegnati ormai da qualche giorno nell’effettuare i tamponi rapidi alle persone appunto del distretto, tramite una collaborazione con l’amministrazione comunale che ha messo a disposizione gli spazi di via don Minzoni 10. Ad aderire all’iniziativa sono i medici Lazzarini, Sforza, Colombo, Canavesi, Sinetti, Balbo, Borgini e Pozzi.

 

 

«Abbiamo pensato a una piccola donazione per dire grazie e aiutare chi ha bisogno, – dice il dottore Colombo, da cui è nata l’idea – avere a disposizione uno spazio così per i tamponi significa avere un aiuto importante per quanto riguarda le continue sanificazioni». E potrebbe non essere l’unica donazione dei medici: «A fronte del nostro impegno per ogni tampone dalla Regione dovrebbero arrivare 12 euro lordi se l’analisi è fatta da Asl, 18 se in studio o altra struttura: qualora questo contributo dovesse arrivare finirà anche questo nel conto corrente».

Il conto corrente è stato attivato dal Comune al fine di raccogliere quanto più possibile da utilizzare in questo periodo di forte emergenza.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Condividi l'articolo

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su reddit
Condividi su vk

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Elena Mittino

Elena Mittino

0 risposte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Condividi

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email

Sezioni