Riapre la piscina del Terdoppio dopo l’intervento al sistema di filtraggio

Un'opera da oltre 169 mila euro che si è conclusa durante le feste natalizie

Come preannunciato, il 9 gennaio ha riaperto il Centro Sportivo del Terdoppio, con il nuovo sistema di filtraggio e acqua cristallina. Si è concluso infatti durante le feste natalizie l’intervento da 169 mila euro per l’installazione del nuovo sistema di filtraggio.

«Abbiamo deciso di sostituire il vecchio sistema di filtraggio a diatomee che non rispondeva più alle esigenze del nostro impianto con dei nuovi filtri a sabbia – ha spiegato l’assessore allo Sport Ivan De Grandis –. Questi nuovi filtri hanno una durata di vita decisamente superiore a quelli precedenti ma soprattutto hanno costi di manutenzione bassissimi e, per la tipologia delle nostre necessità, garantiscono una qualità più elevata».

Di positivo non ci sono però solo il grande risparmio economico per la comunità novarese e una qualità maggiore dell’acqua: «Con le cinque nuove unità appena installate, che hanno superato il collaudo giovedì scorso e che rispettano la normativa attuale UNI 10637 che indica i requisiti degli impianti di circolazione, filtrazione e disinfezione dell’acqua di piscina, abbiamo una capacità di filtraggio di tutta l’acqua presente in vasca in sole quattro ore – ha continuato De Grandis – Anche dal punto di vista ambientale siamo stati attenti e possiamo dire che c’è una svolta “green” – importantissima in questo periodo storico, in quanto non è più previsto lo smaltimento delle diatomee. La sabbia del nuovo sistema (quarzite per piscine) del resto dura circa 10 anni e gli interventi manutentivi, come anche la futura sostituzione della sabbia stessa tra un decennio, sono contraddistinti dalla semplicità di utilizzo, cosa che permetterà un lavoro più agevole al personale che se ne occuperà e che è già stato formato in questi giorni».

«Voglio poi sottolineare l’importanza del Made in Italy, in quanto sia l’azienda produttrice che quella installatrice sono realtà italiane che garantiscono uno standard qualitativo all’avanguardia tanto dal punto di vista dell’efficienza, quanto da quello della sostenibilità – ha concluso De Grandis – Questa mattina ho fatto un sopralluogo dopo la riapertura e ho raccolto l’entusiasmo degli utenti che ho incontrato».

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2023 La Voce di Novara - Riproduzione Riservata
Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Redazione

Redazione

Una risposta

  1. Ottimo lavoro!!!!! sono un frequentatore assiduo dell’impianto e ho costatato il miglioramento nella limpidezza dell’ acqua. grazie .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Sezioni