Novara impianti sportivi, per il 2021 il Comune riduce del 90% i canoni

Una minor entrata di 183.010.19 euro iva compresa. Per il 2021 il Comune di Novara ha scelto di ridurre i canoni relativi agli impianti sportivi del 90%, una decisione presa anche per il 2020 ma con una percentuale molto più bassa. A stabilirlo una delibera di giunta dello scorso 30 luglio. Il motivo di tutto ciò è ancora una volta l’emergenza sanitaria, che ha messo in ginocchio fra le varie realtà proprio quelle sportive e rivolte a giovani e giovanissimi.

«Le recenti medaglie olimpiche ci hanno fatto certamente gioire, rendendoci orgogliosi come nazione del nostro patrimonio sportivo fatto di donne e uomini che, con grande sacrificio e passione, sanno distinguersi e vincere sfide importanti. Non dimentichiamo però, – ha detto l’assessore allo Sport Marina Chiarelli – che la non ancora sconfitta pandemia ha messo a dura prova tutte le realtà sportive, dalle più prestigiose a quelle dilettantistiche che, ogni giorno, permettono ai nostri figli di praticare sport, trasmettendo loro quei valori e quegli insegnamenti che li accompagneranno nella vita. Proprio per la reale comprensione delle difficoltà in cui versano le associazioni sportive del territorio abbiamo, come amministrazione abbiamo deliberato una riduzione davvero importante.

L’obiettivo agevolare quanto più possibile la ripresa delle attività dopo le chiusure e restrizioni che le hanno pesantemente colpite. Perché dopo le parole di conforto ed elogio servono fatti concreti, ed è necessario e imprescindibile l’aiuto economico alle associazioni che hanno in concessione/locazione gli spazi sportivi della città per contribuire concretamente al sostegno dell’associazionismo in tutte le sue forme ».

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Elena Mittino

Elena Mittino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL