«Noi abituati a 100 fiere all’anno, nel 2020 ne abbiamo fatte forse sei»

«Fiere? Eravamo abituati a farne un centinaio all’anno; nel 2020 ne abbiamo fatte cinque o sei. Siamo praticamente fermi da 365 giorni». Fra i presenti alla manifestazione di Confcommercio Alto Piemonte anche la sigla dei fieristi, un altro dei settori fortemente colpiti.

Anche nella parentesi di “normalità” estiva chi esponeva è stato penalizzato: «Per paura molti sindaci del Novaresi ci hanno detto di no, – racconta un rappresentante – Alessandro Canelli è stato l’unico a dare il permesso di fare fiera. Ma di noi non parla nessuno, né Governo, parlamenti o regioni. E’ come se non esistessimo, ma paghiamo esattamente come gli altri».

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: