“My Coronavirusbook”, premiati gli studenti delle scuole superiori

Una voce agli studenti novaresi durante l’esperienza più difficile dell’emergenza sanitaria. Si è trattato del concorso “My Coronavirusbook”, l’iniziativa, unica nel suo genere a livello nazionale, promossa in tutti gli istituti superiori della provincia dall’Ufficio scolastico territoriale di Novara con la collaborazione della Consulta degli studenti, che ha visto il suo epilogo nella mattinata di oggi, mercoledì 15 luglio, con la premiazione, nella sala consiliare di Palazzo Natta, degli elaborati risultati vincitori sui circa sessanta che hanno partecipato.

«Un’idea condivisa con la referente dell’Ust Gabriella Colla – ha detto il consigliere provinciale con delega all’Istruzione Andrea Crivelli – durante la cosiddetta Fase Uno, che abbiamo avuto modi di concretizzare strada facendo, dando poi nello scorso mese di maggio ai ragazzi la possibilità di raccontare quello che era successo a livello personale. Testi che hanno trasmesso un significato profondo. Anche nel corso di un’esperienza tragica e drammatica la scuola è stata in grado di dare una lezione, di cogliere gli aspetti positivi, di rimboccarsi le maniche e di andare avanti. Non ultimo ci è stato permesso di capire quanto di buono sia stato fatto attraverso la didattica a distanza».

«I ragazzi sono stati bravissimi – ha aggiunto Colla – I lavori sono stati frutto di un’accurata riflessione e un esempio importante di vita vissuta. Tutti abbiamo vissuto un momento storico particolarmente doloroso e toccante. Cosa poteva fare la scuola? Essere un supporto e un aiuto nel cercare di far capire che esistono dei valori che devono essere tenuti presenti: socializzazione, coesione sociale, familiarità, gruppo».

Un saluto è giunto anche dall’assessore all’Istruzione del Comune di Novara Valentina Graziosi, che ha voluto sottolineare come «questo periodo tragico ci ha permesso di capire come possiamo essere camaleontici, di sapersi adattare a qualsiasi soluzione, traendo anche da questa esperienza qualcosa di buono e un grande insegnamento di vita».

Alla fine il vincitore è risultato Edoardo Apostolo dello Scientifico “Galilei” di Borgomanero, che ha preceduto due studentesse novaresi: Costanza Blanco del Liceo delle Scienze Umane “Bellini” ed Elisa Genesi dell’Artistico “Casorati”. Una particolare menzione è stata tributata anche al quarto classificato, il divignanese, studente al “Fauser” del capoluogo, Andrea Fidanza con la poesia “Cara dolce Divignano”.

 

 

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *